Vasto: sette persone indagate nell'ex giunta Lapenna. M5S: "Subito Consiglio Straodinario"

Nel mirino della Procura le manifestazioni estive 2013. Le ipotesi di reato: abuso in atti d’ufficio e frode in pubbliche forniture

Vasto: sette persone indagate nell'ex giunta Lapenna. M5S: "Subito Consiglio Straodinario"

TERREMOTO A VASTO: NOVE PERSONE INDAGATE. M5S ALL'ATTACCO. Un terremoto giudiziario si sta abbattendo sulla istonica Vasto. Secondo quanto riportato dai quotidiani e blog sarebbe stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari all’ex sindaco di Vasto Luciano Lapenna e ai componenti della giunta dell’epoca, cioè Vincenzo Sputore, Lina Marchesani, Nicola Tiberio, Mario Olivieri, Anna Suriani e Luigi Masciulli. L'indagine riguarda, da quanto si è potuto apprendere, l'organizzazione delle manifestazioni estive 2013. Diverse le ipotesi di reato contestate: si va dall'abuso in atti d’ufficio per sette ex amministratori comunali e un dirigente: frode in pubbliche forniture e truffa per il titolare di una società specializzata nell’organizzazione di spettacoli musicali. 

M5S: "SUBITO CONSIGLIO COMUNALE". "La notizia bomba di oggi riferentesi all’inchiesta che ha coinvolto l’intera Ex Giunta di Vasto, ad esclusione dell’ex Assessore Marra, ha provocato non poco sconvolgimento in città, oltre che la reazione stizzita del Movimento 5 Stelle di Vasto che, attraverso le sue Portavoci al Comune, Ludovica CIERI e Dina CARINCI, ha inteso manifestare la volontà di comprendere meglio gli accadimenti e a tal fine di chiedere la convocazione di un Consiglio Comunale Straordinario, nel quale gli interessati dal provvedimento possano riferire a riguardo dei fatti contestatigli e, se del caso, chiedere la costituzione di una Commissione di inchiesta al fine di valutare ogni possibile ripercussione possa avere a patire la città nei suoi organismi rappresentativi. Certo è che il fatto che la notifica dell’avviso sia stata effettuata ex Art. 415 Bis  C.P.P. non depone nel senso più favorevole agli indagati ed evidenzia il fatto che ci sia  l’intenzione di procedere da parte del P.M. Di Florio nei loro confronti. Il Sindaco in primis e la nuova Amministrazione devono necessariamente esprimersi a riguardo visto il senso di contiguità e continuità con la vecchia Amministrazione che la caratterizza. Continuità evidenziata proprio dalla massiccia presenza al suo interno di vecchi esponenti della passata amministrazione ed assessori indagati che continuano a permanere nei ruoli anche se con deleghe diverse. Il Sindaco faccia chiarezza: adesso è più che mai urgente e necessario.Chiediamo a tutte le altre forze di Opposizione di affiancarci responsabilmente in questo percorso di trasparenza, che dobbiamo alla nostra città". Questa la nota del MoVimento 5 Stelle Vasto.

Redazione Independent

venerdì 05 agosto 2016, 11:41

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
vasto
indagine
manifestazioni estive
reati
notizie
lapenna
m5s vasto
Cerca nel sito