Valpescara: smantellato sodalizio criminale che flagellava imprese edili e cantieri

I numeri dell' operazione Multipla condotta dai Carabinieri di Popoli. In sette colpiti da ordinanza cautelare, bottini da oltre 100mila euro

Valpescara: smantellato sodalizio criminale che flagellava imprese edili e cantieri

VALPESCARA: SMANTELLATO SODALIZIO CRIMINALE CHE FLAGELLAVA LE IMPRESE. Nelle prime ore del mattino i carabinieri della Compagnia di Popoli coadiuvati nella fase esecutiva da quelli della Compagnia di Pescara, di Montesilvano e Gioia del Colle, del Nucleo Cinofili di Chieti e del Nucleo Operativo Ecologico di Pescara hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare (tre in carcere, una agli arresti domiciliari, due obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria ed un obbligo di dimora) e altrettanti decreti di perquisizioni nei confronti di:

  • M.D.M.(59);
  • G.C. (66);
  • G.A. (56);
  • F.M (28)

i quali, insieme ad altri tre indagati, sono ritenuti a vario titolo responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti e ricettazione.

Le indagini, dirette dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Pescara, Dott. Andrea Papalia, sono state condotte dal Nucleo Operativo della Compagnia di Popoli a partire dal mese di maggio del 2018: in quella circostanza una persona, che conduceva un veicolo carico di rame poi risultato rubato, venne fermata. Le successive attivita'  investigative, realizzate con metodi tradizionali e con intercettazioni telefoniche ed ambientali, consentivano di appurare l' ampio sodalizio criminale stabilmente impegnato nella commissione di furti nelle province di Pescara e L' Aquila.

I RUOLI NELLA BANDA E IL CENTRO DI SMISTAMENTO A MONTESILVANO. Gli accertamenti effettuati, oltre a permettere di definire la struttura organizzativa, ha permesso di delineare i ruoli dei singoli componenti e riscostruire tutta la filiera delle attivita' criminale. Nelle operazioni e' stato individuato anche il centro di ricettazione e smistamento della refurtiva che trovava il suo punto focale in una ditta di stoccaggio di materiali ferrosi di Montesilvano.

AUTO A NOLEGGIO PER ELUDERE I SOSPETTI. I sodali (pescaresi baresi e napoletani) mediante l' uso di autovetture prese a noleggio avevano posto in essere delle vere e proprie spole dalle imprese derubate alla loro base logistica e fino al centro di ricettazione. Tra le vittime preferite cantieri e imprese edili tra i quali figurano la Edilcema di Popoli (furto realizzato in data 23.05.2018 in cui veniva asportato ingente quantitativo di materiale in rame e per edilizia), Euredil 2000 Srl di Tocco da Casauria (furti realizzati in data 6 aprile, 7 aprile, 8 aprile, 23 aprile, 5 e 11 maggio 2019 in cui venivano asportati rame e materiale per edilizia) la Prima Srl di Popoli (furto compiuto in data 23 maggio 2018 in cui venivano asportati rame e materiale per edilizia) ed anche la discoteca Bliss di L' Aquila (furti realizzati in data 14 e 27 aprile 2019 in cui venivano asportati ingenti quantitativi di superalcoolici e speciali per attrezzature per illuminazioni).

COLPI DA OLTRE 100MILA EURO. La refurtiva asportata nei vari furti ammonta a un valore complessivo di circa 100.000 euro. Nel corso dell' operazione e' stato recuperato un veicolo in uso alla banda, oltre ad un quintale di materiale in rame asportato da una delle ditte depredate, nonche' sottoposta a sequestro preventivo la ditta individuata quale punto di ricettazione della refurtiva.

Redazione Independent

lunedì 24 giugno 2019, 14:30

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
valpescara
imprese
furti
ricettazione
rame
Cerca nel sito