Val di Sangro: la crisi è nera

Irplast Spa di Atessa. Firmato l’accordo: dal 1° ottobre cassa integrazione straordinaria per 12 mesi

Val di Sangro: la crisi è nera

IRPLAST (ATESSA): 12 MESI DI CIG. E’ stato sottoscritto questa mattina presso il Settore politiche del Lavoro della Provincia, l’accordo per il ricorso alla cassa integrazione straordinaria per crisi aziendale nei confronti di 182 lavoratori della Irplast spa di Atessa, società che ha incorporato la Bimo di Atessa. Il periodo di cassa integrazione durerà 12 mesi con decorrenza dal 1° ottobre 2012 fino al 30 settembre 2013. L’accordo è stato siglato da Azienda, Confindustria, Organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil e dalla Provincia.

LA CRISI IN VAL DI SANGRO. Si fa sempre più dura la crisi occupazionale in Val di Sangro dove ci sono le realtà industriali più importanti d'Abruzzo. Su tutte il settore dell'automotive, con la capofila Sevel (Gruppo Fiat) che da tempo, ormai sono anni, sta vivendo una crisi produttiva di dimensioni rilevanti. A soffrire di questa situazione è tutto l'indotto, con le conseguenze del caso: cassa integrazione, licenziamenti, impoverimento del territorio.

Reda Inde

martedì 11 settembre 2012, 13:56

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
lavoro
abruzzo
crisi
val di sangro
cig
cassa integrazione
irplast
atessa
sevel
automotiv
Cerca nel sito