Usura. L'allerme di Cna

«Servono più fondi per le imprese». Sempre più imprenditori nella morsa dei 'cravattari'

Usura. L'allerme di Cna

USURA. TROPPI IMPRENDITORI NELLE MANI DEI CRAVATTARI. L'allarme arriva direttamente dal Consorzio Nazionale Artigiani di Chieti «servono più fondi per le imprese». Il pericolo che si corre è grave: sono sempre di più gli imprenditori che finiscono nelle mani degli usurai per carenza di accesso al credito. «Nonostante lo Stato metta a disposizione finanziamenti specifici, restano troppo pochi i fondi anti-usura per imprese in difficolta'erogati dalle banche»denuncia la Cna Chieti.

DA GENNAIO SOLO 12 PRATICHE. Secondo i dati sciorinati da Cna sarebbero soltanto 12, per un importo di circa 600mila euro, le pratiche trattate dal 'fondo anti usura' e che hanno consentito a imprenditori della provincia di uscire da situazioni difficili. «Ma le nostre delibere - sostengono dal Consorzio Nazionale Artigiani- avevano riguardato 25 casi, per 1 mln 40 mila euro. Una differenza notevole tra pratiche da noi istruite e quelle che le banche finanziano».

reda inde

sabato 11 agosto 2012, 12:55

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
usura
fondi
cna
chieti
imprenditori
cravattari
notizie
antiusura
banche
Cerca nel sito