Una "storia" di Guerra

Cortino. Il soldato Girolamo De Carolis torna a casa dopo 70 anni. Morì in Russia, con altri 4178, per la follia di Hitler

Una "storia" di Guerra

UNA STORIA DI GUERRA. Si è svolta sabato scorso, 29 settembre, alle ore 16,00, in località Cunetta di Cortino,la cerimonia di commemorazione a ricordo del soldato Girolamo De Carolis, nato a Cortino il 15/01/1922 e deceduto in Russia il 21/01/1943, durante la seconda guerra mondiale.

LA TRAGEDIA DI MICIURINSK. La commemorazione è stata un’occasione per ricordare tutti i dispersi nella guerra di Russia e, in particolar modo, tutti i soldati che hanno perso la vita nei pressi della città di Miciurinsk. In quella località, infatti, morirono 4.178 soldati italiani e nel corso degli anni sono state rinvenute delle fosse comuni.  

LA MEDAGLIA DI RICONOSCIMENTO. Durante la cerimonia l’Amministrazione comunale, in collaborazione con l’Associazione Alpini di Cortino, e alla presenza di forze militari e civili, ha consegnato ai parenti il piastrino del defunto Girolamo De Carolis, documento metallico identificativo fatto rientrare in Italia grazie all’associazione nazionale degli Alpini italiani. “Questo piastrino di riconoscimento rappresenta il ritorno simbolico di ciascun soldato caduto in Russia”, ha commentato commosso il sindaco Gabriele Minosse. (Foto: Jackie fonte Wikipedia)

Reda Inde

giovedì 04 ottobre 2012, 12:38

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pilastrino
metallico
soldato
riconoscimento
battaglia
guerra
seconda
hitler
nazifascismo
russia
italiano
gabriele minosse
miciurinsk
fosse comuni
girolamo de carolis
alpini
Cerca nel sito