Una lettera che vale tutto

Una corsa contro il tempo per salvare la vita ad una bimba di 11 mesi. Urrà per gli agenti Ciccotelli e Cavuoto

Una lettera che vale tutto

SPESSO SBAGLIANO, NON IN QUESTA OCCASIONE - Una corsa contro il tempo, nel caos di una città paralizzata dalla neve e dal ghiaccio, per salvare la vita ad una bimba di 11 mesi, che si era sentita male dentro il Centro commerciale "Il Delfino", in via Nazionale Adriatica Nord a Pescara. Minuti, che diventano ore, e l'angoscia indimenticabile dei genitori, della mamma e del papa, per quello stupendo corpicino che improvvisamente aveva perso conoscenza a seguito di una crisi convulsiva febbrile. La piccola Alice (nome di fantasia) è sopravvissuta, ieri si è risvegliata in Ospedale per la gioia dei giovani genitori. Oggi, 18 febbraio, è il suo primo compleanno e per festeggiarlo ha voluto invitare i due angeli che le hanno salvato la vita, cioe: i due poliziotti della volante (Assistente capo Rocco Cavuoto e Assistente Capo Simone Ciccotelli) che sono intervenuti quell’11 febbraio. 

LA LETTERA DI ALICE - A distanza di qualche giorno, la piccola, con l’aiuto della mamma e del papà ha scritto una toccante lettera di ringraziamento alla Polizia di Stato di Pescara. Di seguito il contenuto, che è un piccolo capolavoro di dolcezza e simpatia umana

"Ciao aTutti, mi chiamo XXXX, e siccome ho solo 11 mesi, ho chiesto aiuto a mamma e papà per scrivere questa lettera. Sono una bimba dolcissima  epaffutella, dal carattere semplice e generoso, sempre pronta a dare il mio ciuccio o un pezzo di biscotto a chi mi siede di fronte e sempre lieta di saltare in braccio a tuttti. per farmi sorridere basta un sorriso e, modestamente, non piango quasi mai. E' vero che non so ancora scrivere, ma so fare moltissime cose. ad esempio so fare almeno una decina di passi (se qualcuno mi tiene per mano) prima di sedermi per terra: so dare i baci sulle guance e mandare baci con la manina: so dire tante parole. come ma-mma. pa-pà-da-dà...da. unpò di giorni so anche dichiarare la mia età. Se infatti mi domandate quanti anni ho, vi risponderò orgogliosa di averne uno. anche se in realtà spegnerò la mia prima candelina il 18 febbraio. sabato prossimo.

Vi scrivo non solo perchè faccio il tifo per Voi, ma soprattutto perchè sabato scorso, 11 febbraio, nel pomeriggio, mentre ero in macchina con mamma e papà, e dormivo placidamente sul mio seggiolino, all'improvviso, non mi sono sentita bene. mi sentivo molto strana e ho ricordi molto confusi. dicono che ho avuto...una...non mi ricordo mai il nome...una confusione. ecco! Anzi no. una covulsione. questo è il nome giusto. i miei genitori si sono spaventati tantissimo. soprattutto mamma che aspetta il mio fratellino che arriverà a Giugno. e si sono fermati in kmezzo alla strada. per fortuna che si sono girati verso di me proprio mentre stavo male. e mi hanno vista. Non era una bella scena, e vi risparmio di descriverla, papà ancora oggi non riesce a farmi dormire nel mio lettino da sola, da quando è successo.

 Comunque c'era tanta neve, tantissima, ci trovavamo davanti al centro commerciale "Il Delfino", lato nazionale. L'ambulanza non arrivava, non arrivava mai, con tutta quella neve e le macchine che slittavano, ed io stavo sempre più male. Non c'era nessun medico intorno a noi, e papà continuava a controllare che respirassi, e cercava di non farmi soffocare con la mia lingua. Dopo una decina di minuti, finalmente una speranza blue bianca: in mezzo al traffico e la neve, si faceva astrada una macchina della Polizia di Stato, con due agenti pronti ad aiutarmi. La mamma è salita con me in macchina e la Polizia mi ha portato in un batter d'occhio dentro un posto dove si sono prsi cura di me tanti dottori. Ci sono rimasta fino a Martedì ed ora sono a casa mia e sto benissimo, a parte il fatto che tutti mi misurano la febbre ogni minuto ( dicono che non devo mai averla troppo alta) e papà che ad ogni mio sospiro si preoccupa.

Con questa letterina dunque voglio ringraziare con tutto il mio cuoricino la Polizia e specialmente i due Agenti che mi hanno salvata...anzi....li invito al mio compleanno che si terrà sabato 18 febbraio dalle 16:30 in  XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX, seguire a destra i palloncini colorati XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX.

Grazie a tutti. Alice"

MARCO BEEF

sabato 18 febbraio 2012, 12:11

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
polizia
lettera
bambina
genitori
neve
ospedale
convulsioni
Cerca nel sito

Identity