Una grandissima Proger Chieti surclassa la Bondi Ferrara per 82-64

Nella terza giornata di campionato di A2 i teatini battono senza mezzi termini i ferraresi. Il tabellino, la classifica e gli altri risultati del campionato di basket

Una grandissima Proger Chieti surclassa la Bondi Ferrara per 82-64

UNA GRANDE PROGER CHIETI SURCLASSA LA BONDI FERRARA 82-64. Nella terza giornata di campionato di A2 la Proger Chieti batte senza mezzi termini i ferraresi della Bondi in una gara che ha visto i teatini condurre il punteggio sin dalle prime battute. La squadra di coach Galli, ben messa in campo, è parsa a tratti come una veterana del torneo, con grande personalità sotto i tabelloni, una difesa granitica ed un attacco fluido con ottime percentuali al tiro. Il quintetto biancorosso ha espresso un basket piacevolissimo, regalando una domenica di ottimo basket agli ancora troppo pochi spettatori presenti al Palaleombroni.

LA GARA. Lo starting five teatino inizia con il capitano Gigi Sergio, Monaldi, Armwood, Allegretti e Piccoli, cui risponde Ferrara con Erik Rush, Ibarra, Bucci, Henderson e David Brkic. Proprio quest’ultimo inizia la gara con una tripla cui si aggiunge un canestro di Rush da 2 punti: sarà questo l’unico vantaggio della Bondi, che viene immediatamente annullato da Isaiah Armwood con due tiri dalla zona lunetta, una penetrazione del solito Monaldi, ed un assist dello stesso su Allegretti. Sull’ 8-5 Proger, coach Alberto Morea chiama subito il primo timeout per cercare di mettere ordine nelle fila emiliane cui risponde coach Galli con una zone press. Le penetrazioni e la velocità dei teatini sono una componente fondamentale e costante nella gara, al punto che la difesa ferrarese non riuscirà mai a prendere le misure con l’attacco biancorosso. A 4.49 dal termine della prima frazione, fa il suo esordio il bulgaro Ivan Lilov che, con una prova superlativa nonostante i suoi pochi giorni di presenza in città, chiuderà lo score con 18 punti, 7/11 al tiro, 5 rimbalzi ed un assist. La prima frazione termina 23-18 con Armwood inarrestabile a quota 10 pt ed entrambe le squadre con soli due falli. La seconda frazione si apre con una tripla di Federico Lestini, figlio d’arte, (ottima la sua prova con 8 punti in 18 minuti) ed altre iniziative di Henderson che costringono coach Galli a chiamare il primo timeout per scuotere una squadra che sembrava un tantino distratta ad inizio frazione. I consigli del tecnico teatino danno ottimi frutti, con Monaldi velocissimo in contropiede e dalla linea dei tre punti, con le triple di Lilov e con una difesa impenetrabile capace di recuperare numerosi palloni e con Isaiah Armwood padrone dei tabelloni (chiuderà con 11 rimbalzi). Ferrara si mostra incapace di reggere la pressione teatina, complice anche una notevole imprecisione al tiro e nei passaggi. Una bomba di Gigi Sergio manda al riposo le squadre con il punteggio di 46-33. Nella terza frazione poco cambia: inizia il capitano teatino con due triple consecutive, cui risponde Erik Rush che sembra aver trovato la giusta confidenza col canestro. Diverse discutibili decisioni arbitrali non sanzionate in attacco su Armwood innervosiscono non poco l’americano ed il pubblico teatino, ma ci pensa Monaldi a distribuire assist ed a infilare triple insieme a Lilov. La rotazione dei giocatori teatini appare piuttosto necessaria ma la panchina biancorossa appare fortemente in emergenza. Vedovato da il cambio all’ottimo Allegretti ma appare ancora molto timoroso in fase offensiva sotto i tabelloni, nonostante gli ottimi movimenti senza palla in attacco ed in difesa. Andrea Piazza da respiro a Monaldi e garantisce un ottimo giro-palla ed una velocità costante alla manovra teatina. Oltre questa situazione la Proger non può ancora chiedere alla propria panchina, causa motivi fisici che affliggono Matteo Piccoli. Il terzo quarto si chiude 64-51. La quarta frazione conferma la buona salute dei teatini, nonostante coach Morea tenti il tutto per tutto con una disperata zone-press, cosa che scatena ancor più la velocità di Monaldi, le certezze dell’esperto Allegretti (ottima la sua prova con 13 punti e 13 rimbalzi) e le bombe di Lilov che chiude la gara 82-64 con una schiacciata. Per Ferrara cala il buio a 3.59 dal termine quando Rush commette il quinto fallo chiudendo il match con 16 punti. Buona la prova degli stranieri Matthew Bucci con 14 punti e di Esian Henderson con 12 punti e 6 rimbalzi. I ferraresi, anch’essi rinnovati rispetto allo scorso anno, hanno mostrato poca personalità in campo, evincendo una notevole necessità d’interplay. La Proger invece sembra già in fase avanzata, l’attacco funziona a meraviglia così come la difesa e, soprattutto, l’intesa di squadra. E’ ancora presto per dare un parere sull’andamento della Proger; quel che è certo resta quanto accennato in precedenza, ossia la grande personalità espressa e la chiarezza di gioco impostata da coach Galli. Ci aspettiamo grandi cose da questi ragazzi…e dal pubblico teatino. Avanti così!!!

GLI ALTRI RISULTATI:

Pallacanestro Trieste 2004 Andrea Costa Imola 87-53

Eternedile Bologna Tezenis Verona 77-69

OraSi' Ravenna Remer Treviglio 84-80

Basket Recanati Aurora Basket Jesi 72-79

Proger Chieti Bondi Ferrara 82-64

Mec-Energy Roseto Centrale del Latte-Amica Natura Brescia 88-74

Europromotion Legnano Dinamica Generale Mantova 62-67

Bawer Matera De' Longhi Treviso 75-91

CLASSIFICA A2:

3° giornata P G V P %
De' Longhi Treviso
6 3 3 0 100
Dinamica Generale Mantova
6 3 3 0 100
Tezenis Verona
4 3 2 1 67
Proger Chieti
4 3 2 1 67
Centrale del Latte-Amica Natura Brescia
4 3 2 1 67
OraSi' Ravenna
4 3 2 1 67
Andrea Costa Imola
4 3 2 1 67
Eternedile Bologna
2 3 1 2 33
Pallacanestro Trieste 2004
2 3 1 2 33
Europromotion Legnano
2 3 1 2 33
Aurora Basket Jesi
2 3 1 2 33
Remer Treviglio
2 3 1 2 33
Mec-Energy Roseto
2 3 1 2 33
Bondi Ferrara
2 3 1 2 33
Bawer Matera
2 3 1 2 33
Basket Recanati
0 3 0 3 0

Stefano Tortoreto

lunedì 19 ottobre 2015, 10:19

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
proger chieti
bondi ferrara
basket 12
tabellino
classifica
risultati
galli
Cerca nel sito