Una grande Proger distrugge Legnano nel finale e centra l'obiettivo A2

In una serata che segna il ritorno dei teatini nel basket che conta Chieti c'è (e ci sarà). Sollazzo sugli scudi con 21 punti e 8 assist

Una grande Proger distrugge Legnano nel finale e centra l'obiettivo A2

CHIETI DISTRUGGE LEGNANO E RESTA IN A2. In una serata che segna il ritorno dei teatini nel basket che conta, la Proger si fa trovare con le sue armi migliori affilate e stende nel finale di partita una Legnano mai doma. Le solite certezze che abbattono i lombardi sono Sollazzo, che chiuderà con 21 punti e 8 assist, Ancellotti con 15 punti e 8 assist, Hamilton che nel giro di un solo mese è diventato sempre più un importantissimo uomo squadra, unitamente a Sergio che lo è sempre stato e che ha chiuso la gara con 8 punti e 11 rimbalzi. Paesano ed il convalescente Palermo hanno fatto il resto, insieme con il play Monaldi che ha sparato due triple consecutive nel momento topico della gara. La solita difesa intelligente da parte di coach Galli è tornata a concedere pochissimo agli avversari, segno che la scorsa domenica a Ravenna è stata davvero un’avventura sui generis, determinata più da fattori esterni influenzali e virali che altro. La gara è stata un susseguirsi di emozioni, tirata punto a punto sino al termine, con il solito mini blackout della Proger sul finire del secondo quarto, quando Palermo rimedia un fallo tecnico e subito dopo Sollazzo un antisportivo; sul fronte lombardo c’è da registrare l’ottima prestazione di Krubally e Frassineti, entrambi con 21 punti e una strepitosa percentuale dalla lunetta. La svolta della partita, come sempre accade al Palaleombroni, avviene tutta nell’ultima frazione di gioco, in cui c’è un’accelerata iniziale da parte dei teatini, con due triple consecutive di Sollazzo ed Hamilton che fissano il punteggio a +8 e costringono Legnano al timeout per riprendere un po’ di lucidità mentale. Cosa che sortisce il suo effetto, dal momento che i lombardi tornano rapidamente a -1 e restano sulla scia sino all’ultimo minuto, quando il solito Adam Sollazzo decide di prendere sulle proprie spalle tutta la responsabilità della gara andando a canestro a 47 secondi dal termine portando la Proger sul 74-70. Nell’azione successiva Luigi Sergio va a stoppare l’ottimo Frassineti, che sino ad allora era stato una spina nel fianco per i teatini, e permette ad Hamilton sulla ripartenza di subire un fallo che lo manda in lunetta per il definitivo 77-70. Ai giocatori teatini, allo staff ed a coach Galli, oltre alla soddisfazione di tornare ad essere protagonisti il prossimo anno nel basket importante, vanno i complimenti da parte della redazione, per aver creduto in un progetto di giovani e per la personalità mostrata in così poco tempo da una squadra tutta rinnovata.

TABELLINO: PROGER CHIETI-EUROPROMOTION LEGNANO 77 A 70

Proger Chieti: Hamilton 12 (2/4, 2/4), Ippolito, Palermo 9 (1/1, 1/3), Paesano 2 (1/2), Ancellotti 15 (6/9, 1/1), Sergio 8 (1/4, 2/5), Monaldi 10 (1/3, 2/7), Di Giacomo 0 (0/1), Sollazzo 21 (7/13, 1/4) N.E.: De Laurentiis. All.: Galli.
Tiri Liberi 12/16, Rimbalzi difensivi 27, Rimbalzi offensivi 9, Assist 14 (Sollazzo 8), Legnano 10 (Di Bella 3).
Europromotion Legnano: Krubally 21 (6/12), Petrucci 0 (0/1 da tre), Maiocco 5 (0/2, 1/5), Frassineti 21 (5/7, 3/8), Arrigoni 5 (1/2, 1/3), Di Bella 8 (3/5, 0/4), Locci 0 (0/1), III Merchant 10 (0/3, 1/2), Navarini 0 (0/1, 0/3) N.E.: Tognati, Gastoldi. All.: Ferrari.
Tiri Liberi: 22/24. Rimbalzi difensivi 24, Rimbalzi offensivi 9
Fallo antisportivo a Sollazzo (2°quarto). Fallo tecnico a Palerno (2° quarto). Cinque Falli: Krubally.
Spettatori: 1450.

 

Classifica Lega A2 Silver

1) Treviso 32 9) Omegna 22
2) Ravenna 30 10) Imola 22
3) Ferrara 30 11) Scafati 22
4) Treviglio 28 12) Legnano 20
5) Recanati 26 13) Roseto 20
6) Tortona 26 14) Latina 18
7) R.Calabria 26 15) Matera 14
8) Proger Chieti 24 16) Piacenza 8

Stefano Tortoreto

lunedì 23 febbraio 2015, 10:38

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
proger
vittoria
legnano
classifica
salvezza
stefano tortoreto
Cerca nel sito