«Un perimetro disonesto»

Riserva del Borsacchio - Il Comitato denuncia la prossima colata di cemento nello spazio verde a Roseto

«Un perimetro disonesto»

“UNA RIPERIMETRAZIONE DISONESTA” - «E così, nella seduta del 19/06/2012, il Consiglio Regionale ha riapprovato la Deliberazione Legislativa n. 113/5 dell’8/5/2012, licenziando i nuovi confini della Riserva Naturale Regionale Guidata Borsacchio, con 24 voti favorevoli e 13 contrari. Con pochi scrupoli di buona parte degli amministratori e rappresentanti politici che a tale decisione hanno partecipato. Una decisione chiaramente disonesta. Disonesta perché ha sottratto alla Collettività una grande opportunità, favorendo gli interessi economici di pochi. A danno di tutti», così il Comitato Riserva Naturale Regionale Guidata Borsacchio ha commentato la riperimetrazione. «Abbiamo perso - hanno scritto dal comitato - l’opportunità di salvare un rarissimo tratto di fascia costiera non ancora edificato: vedremo ora nascervi palazzine e stabilimenti balneari. La pineta e la macchia mediterranea non avranno più modo di riformarvisi. Avremmo potuto promuovere il nostro territorio, sul mercato nazionale ed internazionale del turismo, grazie alla formidabile efficacia trainante di una Riserva Naturale con arenili dorati e verdi colline a fare da sfondo. Questo non sarà più possibile. Ed il turismo mondiale, sempre più in cerca di natura, rivolgerà la sua attenzione altrove».

Redazione Independent

 

venerdì 29 giugno 2012, 13:07

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
borsacchio
riperimetrazione
riserva
naturale
edilizia
turismo
pineta
roseto
pasquale celommi
Cerca nel sito