Un Chieti sciupone battuto in casa dalla primatista Sambenedettese per 1-2

I marchigiani espugnano l'Angelini, impresa finora riuscita soltanto al Matelica. Ronci ha bisogno di rinforzi per la squadra

Un Chieti sciupone battuto in casa dalla primatista Sambenedettese per 1-2

UN CHIETI UN PO' SCIUPONE BATTUTO IN CASA DALLA PRIMATISTA SAMBENEDETTESE PER 1-2. La corazzata Sambenedettese ieri è riuscita ad espugnare lo stadio dell'Angelini battendo il Chieti per 2-1, impresa questa finora  riuscita solo al Matelica. La squadra di casa ha sicuramente dato del filo da torcere alla primatista del girone F e avrebbe potuto per lo meno pareggiare l'incontro se Dos Santos non avesse sprecato una più che ghiotta occasione o se Fatone non si fosse trovato impreparato in occasione della seconda marcatura rossoblù. Nella 16a giornata della serie D girone F i neroverdi occupano la 7a posizione con 22 punti aspirando legittimamente ancora ad un posto nei play off. Intanto l'Avezzano ha sconfitto la Jesina per 5-2 acquisendo un punto in più del Chieti in classifica. Il San Nicolò, squadra rivelazione,  ha pareggiato 2-2 con l'Olimpya Agnonese conquistando la 4a posizione. Giulianova e Amiternina, ambedue sconfitte, occupano rispettivamente ultima e penultima posizione in classifica.

PRIMO TEMPO. Nei primi  24 minuti le due formazioni si studiano evitando di scoprirsi. Al 24° i neroverdi affondano con  Varone che da buona posizione calcia debolmente. Al 25° contropiede marchigiano che libera Titone per il tiro, ma Scalbi ci mette una pezza. Al 26° è 1-0 per gli ospiti. Titone calcia forte in porta e Fatone respinge. Sul tap in Sorrentino insacca. Al 34° Fatone usufruisce di un calcio di punizione. Il suo tiro non irresistibile sorprende Fatone e porta a 2 le reti dellla Samb. Al 39° anche il Massimo  batte un pericoloso calcio di punizione che però Pegorin annulla con un plastico intervento. 

SECONDO TEMPO. Al 3° l'arbitro decreta un penalty a favore del Chieti per un mani in area di rigore di Flavioni. Vitale, incaricato del tiro, trasforma e riduce il distacco. Al 10° Pegorin deve fare gli straordinari su un tiro di Fiore. All'11° la Samb riparte in contropiede con la palla che perviene a Titone. Stavolta Fatone non si lascia sorprendere. Al 30° Dos Santos si mangia un goal già fatto: solo davanti a Pegorin non realizza. La gara non ha più niente da dire e premia la capolista Sambenedettese meritatamente. 

TABELLINO: CHIETI-SAMBENEDETTESE 1-2

Chieti (3-4-2-1): Fatone, Del Grosso, Bocchino (16°st Varricchio), Scalbi, Sbardella, Vitale, Fiore, Varone, Dos Santos, Massimo (25°st Diop), Ewansiha. A disp: De Deo, Gallo, Paletta, Lima, Navarro, Piccolo. Allenatore: Zuccarini in sostituzione di Ronci squalificato.
Sambenedettese (4-3-3): Pegorin, Montesi (32°st Pino), Flavion, Raparo, Salvatori, Conson, Titone (44°st Pezzotti) , Sabatino, Sorrentino, Palumbo (32°st Casavecchia), Baldini. A disp: Reali, Tagliaferri, Perna, Bonvissuto, Mattia, Vallocchia.
Allenatore: Palladini. 
Arbitro: Cavallina di Parma.

Clemente Manzo

lunedì 14 dicembre 2015, 13:28

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
chieti sambenedettese
tabellino chieti sambenedettese
lega pro
chieti calcio
ronci
Cerca nel sito