Ultimatum della Marineria

Dragaggio slitta a Settembre? Rabbia dei pescatori che minacciano di occupare Asse Attrezzato e Comune

Ultimatum della Marineria

DRAGAGGIO PORTO PESCARA. ULTIMATUM DELLA MARINERIA. Il tempo è scaduto. La pazienza della Marineria pescararese si è esaurita. Se entro lunedì non arriveranno risposte certe sui tempi di dragaggio del porto di Pescara allora se ne vedranno delle belle: come, ad esempio, l'occupazione dell'Asse Attrezzato e del Comune di Pescara. L'ultimatum, che ha lasciato intendere il portavoce degli armatori Mimmo Grosso, è frutto dell'esasperazione di intere famiglie che lavorano nel settore pesca costrette, da due anni, ad elemosinare il diritto a lavorare. 

FEBBO A ROMA PER IL "FERMO PESCA". Intanto, domani a Roma, l'assessore alle Politiche Agricole e Pesca Mauro Febb incontrerà il direttore generale della Pesca marittima e dell'acquacoltura, Emilio Gatto, al quale parteciperanno anche i rappresentanti della marineria. L'obiettivo è quello di far slittare il fermo biologico 2013, una deroga che salverebbe la marineria sperando nel ritorno in mare nel più breve tempo possibile.

Redazione Independent

mercoledì 10 aprile 2013, 19:45

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
marineria
pescara
porto
grosso
dragaggio
Cerca nel sito