USA verso il socialismo? No, si', forse...

Le elezioni di medio termine stanno evidenziando una certa volontà degli americani di cambiare rotta. La Nazione, infatti, ha molti ricchi e troppi tantissimi poveri che non ce l'hanno fatta..

USA verso il socialismo? No, si', forse...

USA VERSO IL SOCIALISMO? NO, SI', FORSE.... Forse non avremo modo di capirlo con i risultati delle prossime elezioni ma  un volo irreale, pindarico su questo strano mondo statunitense chiarira' un punto non chiaro: c'e' nell'aria di questa nazione una certa volonta' di avvicinarsi al socialismo, che tocca tanta gente. La maggior parte pretende uguaglianza totale. In poche parole: se tu sei ricco voglio essere ricco anche io. Altri parlano di socialismo perche' credono che il socialismo pensera' a tutto: scuole, ospedali, cibo in casa. Ma la parte ridicola riguarda la certezza che con il socialismo non si paga tasse. Vivo negli Stati Uniti da tanti anni e posso dire che il cambiamento di mentalita' (chiamiamolo pure cosi') si e' sviluppato un po' alla volta. L'arrivo in America di migranti dall'Europa ha aiutato a creare quella certa volonta' di cui dicevo prima. Una nazione con ricchi e poveri, molti ricchi, tantissimi poveri, era terreno per proteste. Troppo potere alle iniziative private mentre il povero si aspettava un governo-madre che curasse tutti i suoi problemi quotidiani. Il governo non poteva. Per mettere in azione tutto quanto voleva il povero aveva bisogno di enormi capitali che non aveva. Una legge intoccabile: se i vostri figli chiedono tanto, anzi tutto, potete accontentarli se non siete ricchi? Se non avete iniziative personali che vi procureranno guadagni extra? Un ragionamento semplice. Pero' nessuno finora ha la risposta giusta. L'arrivo di Donald Trump, capitalista per eccellenza, non ha aiutato la schiera di chi favorirebbe il socialismo. Infatti ha creato una crepa che appare quasi incolmabile per tanti. Un po' ha creato l'atmosfera che cerchiamo di presentare, l'incredibile lavaggio del cervello esercitato in diversi Stati dell'Unione da parte di chi vede nel socialismo la possibilita' di entrare nel potere dei governi con chiari benefici. D'altronde, Russia e Cina, che sono ancora considerati in gran pare del mondo come due nazioni socialiste (se non proprio comuniste) hanno ricchi e poveri. C'e' qualcuno pronto a negare tutto questo? L'America e' stata creata da poveri immigranti, stufi della poverta' e degli abusi dei ricchi nei loro Paesi. Vennero qui in cerca di lavoro e lo trovarono. Qualcuno divenne ricco,altri no. La democrazia non e' perfetta, disse Churchill, ma mostratemi una politica migliore. Che non e' il socialismo di chi non vuole lavorare perche' "tanto ci pensa il governo". 

Benny Manocchia

venerdì 17 agosto 2018, 11:51

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
socialismo
stati uniti
russia
cina
ricchi
poveri
governo
scuole
tasse
salute
Cerca nel sito