Tv. 50 € per lo switch off

Entro il 23 maggio il passaggio digitale. Lo Stato erogherà un contributo ai cittadini in regola col canone Rai

Tv. 50 € per lo switch off

SOLDI PER IL DIGITALE - Domani, presso la Sala De Cecco del Palazzo del Consiglio Regionale in Piazza Unione a Pescara, il Presidente della Regione Gianni Chiodi presenterà le ultime novità relative al passaggio alla trasmissione televisiva in tecnica digitale in Regione Abruzzo. Secondo il calendario stabilito con Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 14 dicembre 2011, il 7 maggio 2012 avranno inizio le procedure per il passaggio, su tutto il territorio della regione Abruzzo, alla modalità di trasmissione televisiva digitale che dovranno concludersi entro il 23 maggio 2012.

CAMBIA LA TELEVISIONE - Il passaggio al digitale terrestre segna una tappa importante nella storia della televisione che vuol dire migliore qualità di immagine e suono, molti più canali e programmi visibili gratuitamente e, anche grazie alla collaborazione delle istituzioni locali, la disponibilità di alcuni innovativi servizi di pubblica utilità riguardanti ad esempio il lavoro, i trasporti e il tempo libero. Molte le attività svolte dalla Regione Abruzzo in collaborazione con Il Ministero dello Sviluppo Economico, la Fondazione Ugo Bordoni e il CORECOM. Tra queste la 'Campagna di informazione per la popolazione' mediante tour informativi nelle principali città finalizzata a fornire informazioni ai cittadini utili a familiarizzare con la nuova tecnologia e informare sulle semplici operazioni da seguire per non farsi trovare impreparati. Un furgoncino bianco e giallo si muoverà sul territorio informando che 'sta arrivando Nando il Telecomando' che aiuterà nel passaggio al digitale. Insieme al furgoncino verrà posizionato un gazebo dentro al quale 'Nando', insieme a tecnici e ingegneri della Fondazione Ugo Bordoni, effettueranno una dimostrazione su come installare il decoder, programmare e sintonizzare il televisore. A supporto di ciò verrà distribuito, al termine della dimostrazione, un opuscolo informativo con la procedura passo a passo per eseguire l'installazione e il numero verde da contattare in caso di necessità.

LE TAPPE IN ABRUZZO ED IL CONTRIBUTO - Ecco le tappe del Tour in Abruzzo 26 aprile Avezzano; 27 aprile L'Aquila; 28 aprile Teramo; 30 aprile Pescara; 1 maggio Chieti; 2 maggio Vasto. Per agevolare questa importante fase di passaggio alla nuova tecnologia è stato predisposto un programma di interventi a favore dei cittadini. Infatti chi non ne abbia già usufruito in passato e appartenga alle categorie di seguito indicate, può utilizzare un buono del valore di 50 euro, messo a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico, Dipartimento per le Comunicazioni, per l'acquisto o noleggio di un decoder digitale interattivo presso tutti i rivenditori che aderiscono all'iniziativa. Lo Stato eroga un contributo di 50 euro ai cittadini dell'Abruzzo, in regola con il pagamento del canone di abbonamento al servizio televisivo pubblico, che non ne abbiano già usufruito in passato, di età pari o superiore a 65 anni (da compiersi entro il 31/12/2012) e che abbiano dichiarato nel 2011 (redditi 2010) un reddito pari o inferiore a euro 10.000, a decorrere dal 10 aprile 2012. Il contributo consiste in una riduzione del prezzo complessivo del decoder, Iva inclusa, al netto di ogni eventuale sconto commerciale. L'importo verrà rimborsato direttamente al rivenditore. Il cittadino avente diritto dovrà pertanto rivolgersi ad uno dei rivenditori aderenti all'iniziativa.

NUMERO VERDE - Per informazioni è attivo il numero verde 800.022.000 dal lunedì al sabato, escluso i giorni festivi, dalle ore 8:00 alle ore 20:00. Sono previsti anche contributi per le emittenti televisive locali che, in occasione dello switch off, sosterranno interventi strutturali che consentono l'abbattimento delle emissioni di onde elettromagnetiche mediante il passaggio dal sistema televisivo analogico a quello digitale. Con il passaggio al digitale terrestre si avrà una significativa riduzione di potenza delle onde elettromagnetiche immesse nell'ambiente di circa un terzo di quella attuale. La Giunta Regionale sta predisponendo un Protocollo di Intesa con le Associazioni di Consumatori, il Corecom e le Associazioni Artigiane di antennisti finalizzato alla sottoscrizione di un Codice Etico Antennisti per rendere trasparenti le procedure e regolarizzati i prezzi relativi agli interventi di adeguamento impiantistico e tecnologico che le famiglie abruzzesi dovranno effettuare a seguito del passaggio alla trasmissione televisiva in tecnica digitale. In questo modo la Regione intende assistere le categorie più deboli con personale a loro conosciuto e riconosciuto alle pratiche necessarie da mettere in atto per il passaggio al digitale.

Redazione Independent

lunedì 23 aprile 2012, 11:51

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
digitale
decoder
contributo
statale
stato
regione
abruzzo
tv
chiodi
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!