Turismo e cultura. Alessandini trova in cassa solo 28mila euro

Il sindaco assicura che il Premio Flaiano si farà ma per il resto serviranno idee e collaborazione

Turismo e cultura. Alessandini trova in cassa solo 28mila euro

CASSE VUOTE PER TURISMO E CULTURA. ALESSANDRINI FA I CONTI IN CASSA. “Siamo stati definiti allarmisti quando abbiamo sollevato il coperchio sulla situazione economica del Comune. Oggi dobbiamo fare i conti con una stagione culturale e turistica che sta per cominciare con delle risorse limitate. Dovendo affrontare le problematiche connesse all’organizzazione del Premio Flaiano e da una conseguente ricognizione nei settori di cultura e turismo siamo venuti a conoscenza del fatto che fino alla fine dell’anno il Comune dispone di circa 28.000 euro in totale: 10.000 circa per finanziare manifestazioni e iniziative culturali, 18.000 circa per quelle inerenti il turismo. Vogliamo assicurare che le manifestazioni storiche, come in questo caso il Premio Flaiano, avranno continuità e non avranno la sorte destinata al Trofeo Matteotti da parte di chi ci ha preceduto, perché la città non perda la possibilità di avere una vita culturale animata e di qualità, ci “attrezzeremo” condividendo una strategia imprenditoriale con le associazioni e i portatori di interesse, come prevede anche il programma che ci accompagnerà nei prossimi cinque anni”. Queste le parole del neoeletto sindaco di Pescara Marco Alessandrini a margine della proclamazione del nuovo consiglio comunale cittadino.

Redazione Independent

giovedì 19 giugno 2014, 15:20

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
turismo
cultura
pescara
flaiano
premio
notizie
alessandrini
Cerca nel sito