Truffe online da 210mila euro: otto arresti, trentatre' persone indagate

Associazione per delinquere dedita alla commissione di truffe e illecito utilizzo di strumenti di carte di credito queste le accuse contestate alla banda sgominata in Abruzzo

Truffe online da 210mila euro: otto arresti, trentatre' persone indagate

SGOMINATA BANDA DI TRUFFATORI: RAGGIRI PER 210MILA EURO. Operazione della Polizia Postale di Pescara che ha sgominato una banda di truffatori che nel giro di pochi anni avevano raccimolato circa 210mila euro. I reati contestati agli otto arrestati, ma le persone coinvolte ed indagate salgonoa trentatre', sono: associazione per delinquere dedita alla commissione di truffe e illecito utilizzo di strumenti di carte di credito. Le misure sono state emesse dal gip del tribunale di Pescara Nicola Colantonio.

LO SCHEMA CRIMINALE. Su 37 carte ricaricabili, oggetto di monitoraggio per 4 mesi, sono confluiti oltre 210 mila euro, versati da ignari acquirenti per acquistare notebook, strumenti musicali, motori fuoribordo mai consegnati dai truffatori. Le carte sono state individuate attraverso analisi di dati inseriti nella Banca Dati Interforze. La tempestiva acquisizione da parte degli agenti delle analisi delle relative liste movimenti e l'individuazione dei punti di prelievo e spendita ha consentito di acquisire i filmati relativi alle operazioni di prelievo e arrivare all'identificazione di chi prelevava le somme di denaro, persone però diverse dagli intestatari delle carte. 

Redazione Independent

giovedì 31 maggio 2018, 14:50

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
truffe online
abruzzo
arresti
polizia postale
carte di credito
ultime notizie
Cerca nel sito