Truffa bollette da 30 milioni

Indagine della Procura di Palermo su poste private. Sequestrato contor corrente anche a L'Aquila

Truffa bollette da 30 milioni

INDAGINE DELLA PROCURA DI PALERMO SU TRUFFA MILIONARIA. L'operazione "Lost Pay' della Procura di Palermo, condotta dalla Guardia di Finanza, e coordinata dalla Procura di Palermo su società di poste private approda anche in Abruzzo. Il franchising era attivo nelle province di Palermo, Messina, Catania, Trapani, Agrigento, Roma, Macerata, Lecce, Reggio Calabria e Modena e fingeva di versare i corrispettivi delle bollette di acqua, luce, gas e telefono ma in realtà tratteneva le somme di denaro. Gli utenti ai quali venivano staccati i servizi hanno sporto denuncia e così si è scoperto un giro d'affari truffaldino che ha portato al sequestro di 180 conti correnti sui quali sono finiti circa 30 milioni in 18 mesi. Tra essi anche un conto corrente intestato a nome della suddetta agenzia nel comune dell'Aquila.

Redazione Independent

mercoledì 20 marzo 2013, 11:54

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
bollette
indagine
truffa
acqua
luce
palermo
lost pay
l'aquila
conto
notizie
Cerca nel sito