Truffatrice da poco nei guai

Denunciata 32enne: chiedeva sigarette e "gratta e vinci" senza pagarli con la scusa del portafogli in auto

Truffatrice da poco nei guai

GIULIANOVA. TRUFFATRICE DA POCO DENUNCIATA. La fascia costiera della provincia di Teramo era diventato il suo territorio di caccia. La tecnica usata sempre la stessa. Sceglieva il locale da derubare, di solito una tabaccheria o un bar, entrava dentro chiedeva duo o tre pacchetti di sigarette e duo o tre "gratta e vinci" e po, fingendo di aver dimenticato il portafoglio in macchina, usciva prendendo la merce senza più fare ritorno. Con questo “trucchetto” la 32enne M.D.G. di Chieti è riuscita a truffare doversi titolari di alcuni esercizi commerciali.

LE INDAGINI E LA DENUNCIA. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Giulianova, ai quali era stata sporta la denuncia, hanno svolto accurate indagini e, dopo aver raccolto dettagliate informazioni utili da ogni singolo esercente, sono riusciti ad identificare la malfattrice, già nota per fatti di giustizia, segnalata in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Teramo per truffa. La refurtiva, tuttavia non è stata recuperata.

Redazione Independent

venerdì 15 marzo 2013, 11:37

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
chieti
truffa
giulianova
gratta e vinci
cronaca
teramo
Cerca nel sito