Truffa all'erario da 300mila euro. Condannata 43enne di Tortoreto a 3 anni

La donna avrebbe intascato indebitamente quasi 400mila euro attraverso la riscossione dalle slot machine. I fatti risalgono al 2011

Truffa all'erario da 300mila euro. Condannata 43enne di Tortoreto a 3 anni

TORTORETO, TRUFFA SLOT MACHINE: DONNA CONDANNATA A TRE ANNI. E' arrivato a sentenza di primo grado il proedimento penale che ha visto coinvolta una 43enne di Tortoreto accusata di avere intascato indebitamente quasi 400mila euro, di cui oltre 300mila spettanti all'erario. La procura di Giulianova, pm Laura Colica, aveva chiesto la condanna a 4 anni e 6 mesi per la donna ma il tribunale ha sentenziato per la pena di 3 anni per il reato di peculato, oltre all'interdizione perpetua dai pubblici uffici e al risarcimento di 390mila euro in favore della parte civile. I fatti risalgono al gennaio 2011 quando, in qualità di legale rappresentante di una società che si occupava di gestire, per conto di Cogetech spa, l'attività di riscossione dalle slot machine attivate da quest'ultima, la donna si sarebbe appropriata delle somme riscosse per un totale di 375.711 euro: oltre 300mila spettanti all'erario e 31.279 spettanti al concessionario. A far partire le indagini, all'epoca, fu una denuncia della stessa Cogetech, parte offesa nel procedimento.

Foto: repertorio

Redazione Independent

giovedì 19 maggio 2016, 14:24

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
truffa
erario
slot machine
peculato
tortoreto
condanna
Cerca nel sito