Truffa aggravata ai danni dell'INPS, nei guai professionista teramano.

La Finanza gli sequestra 96mila euro in titoli e conti correnti. Coinvolte cinque persone assunte fittiziamente dalle aziende di cui era consulente

Truffa aggravata ai danni dell'INPS, nei guai professionista teramano.

TRUFFA AGGRAVATA AI DANNI DELL'INPS: NEI GUAI PROFESSIONISTA TERAMANO. La Guardia di Finanza di Teramo ha denunciato con l'accusa di truffa aggravata ai danni dello stato un consulente del lavoro di Teramo e cinque persone ritenute corresponsabili dello stesso reato maturato nei confronti dell'INPS.

Contestualmente i Baschi Verdi hanno sequestrato 95.994 euro presso vari Istituti di Credito in libretti di risparmio, titoli e depositi di conti correnti bancari riconducibili al professionista. L'indagine nasce dall'analisi di alcune posizioni pregresse su indennità di disoccupazione non dovute ma che il professionista riusciva a far incassare. Scondi i finanzieri faceva prima risultare l’assunzione fittizia di tali persone in aziende (peraltro ignare del sistema studiato alle loro spalle) e nelle quali egli era consulente contabile, per poi farle risultare licenziate, così da farle accedere senza averne diritto all'ASPI.

Redazione Independent

mercoledì 29 aprile 2015, 15:46

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
truffa aggravata
inps
consulente del lavoro
teramo
sequestri
Cerca nel sito