Tribunali. Il Pd boccia Monti

Chiuderanno quelli di Sulmona, Lanciano, Vasto ed Avezzano. Ma solo tra quattro anni e mezzo

Tribunali. Il Pd boccia Monti

TRIBUNALI MINORI, QUELLI ABRUZZESI CHIUDONO. «La decisione assunta ieri dal Consiglio dei Ministri non è condivisibile. La norma di legge vigente disponeva, com’è noto, il rinvio di tre anni della decisione sulla riforma delle circoscrizioni giudiziarie abruzzesi». Lo dicono in una nota congiunta i senatori abruzzesi del Pd Franco Marini, Giovanni Legnini, Lanfranco Tenaglia e Giovanni Lolli. 

VIA SULMONA, AVEZZANO, LANCIANO E VASTO. Il Governo, infatti, interpretando in modo restrittivo la norma sulla spesa pubblica "Spending Review" - «anche contraddicendo i pareri delle Commissioni Giustizia di Camera e Senato», si legge nella nota  - , ha disposto la chiusura dei quattro tribunali sub-provinciali (Avezzano, Sulmona, Lanciano e Vasto), oltre che delle sezioni distaccate, differendone l’attuazione di tre anni, che si aggiungono all’anno e mezzo concesso a tutti i tribunali soppressi. «Un risultato a metà - dicono gli esponenti dei Democrat - , pertanto, che consente il funzionamento  dei quattro tribunali interessati per quattro anni  e mezzo,  in virtù dell’emendamento presentato dal Sen. Legnini a suo tempo approvato e dell' o.d.g. dell'on. Tenaglia sull'inserimento del Tribunale di Chieti tra gli uffici pubblici danneggiati dal terremoto del 6.4.2009».

reda inde

domenica 12 agosto 2012, 11:58

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
tribunali
abruzzesi
spending review
governo
avezzano
legnini
tenaglia
marini
lolli
senatori
sulmona
lanciano
vasto
sezioni
distaccate
tagli
spesa
norma
Cerca nel sito