Tre punte per la salvezza

Pescara 2 Genoa 0: gol di Abbruscato e Vukusic. Super prestazione di Weiss. Le pagelle di Romanzo

Tre punte per la salvezza

LA SALVEZZA NON E' UN MIRACOLO. Massimo Profeta può testimoniare il nostro “ottimismo”. «Vinciamo 3 a 1», abbiamo detto all’ottimo professionista di Rete 8 prima della gara. L’euforia, forse anche provocata dalla Centerba e dalle pericolose “curve” delle Schedine (Ragazze Pon Pon), poteva sembrare del tutto illogica. Ma questo Pescara, finalmente a tre punte, può davvero reagire a quello che sembra un destino  “segnato”. Grazie ad un super Weiss ed un ottimo Bjarnason si sbloccano Vukusic e Abbruscato. Finisce 2 a zero. Tre punti sacri, urrà!

Perin 6,5. Un miracolo su Borriello nel primo tempo salva il risultato. Poi, ordinaria amministrazione e, quando tutto sembrava perduto,  ci hanno pensato i legni. Al “giocattolo” di Preziosi fanno bene le critiche

Balzano 6. Antonio rispetto all’anno passato sembra appesantito e poco balzanoso: cioè scattante e arrembante. Certamente vince il confronto con J.M. Vargas: uno che una volta preoccupava l’avversario.

Cosic 5,5. Uros da Belgrado, figlio della guerra, nel primo tempo inciampa sulla pericolosa “mina” (Borriello) che, per fortuna, si disinnesca quasi da sola.

Terlizzi 5,5 Madonna Christian, sempre infortunato! Ma come si fa a prendere uno che gioca, anche male, tre partite su sette. Boh (16' St. Capuano 6 : Marco non sbaglia nulla, nemmeno quando entra suo "fratello": Ciro Immobile )

Modesto 6. Meglio nel ruolo di terzino che in quello di esterno. Fa tutto bene ma non eccelle in nulla. Nomen omen

Nielsen 7 “Gambadilegno” è il cuore di questo Delfino: corre, sbaglia, rincorre e lotta come nessuno dei suoi compagni. Va tutto clonato, tranne i piedi che sono quel che sono.

Togni 7. Romulo sembra pigro, lento e indolente ma la tecnica è quella del paese da cui proviene. Provate a dire quanti passaggi ha sbagliato? Risposta: nemmeno uno sudamericana. Prestazione di lusso per l’uomo che gioca col pigiama (di cashmir)

Bjarnason 7 “The Viking” non è il massimo della scaltrezza e della tecnica di base ma c’ha il fisico del guerriero. Contro l’altro colosso Juraj kucka non va mai in affanno. Tanta roba.

Weiss 7,5. Vladimiro è il miglior del Pescara. Gioca dietro Vukusic e Abbruscato, sembra incerto nel primo tempo, ma fa segnare entrambi. Le sue accelerazioni sono da brivido per qualsiasi difensore.

Vukusic 6,5. Molto mobile, pure troppo. Persino quando super l’avversario “salterella” come pizzicato dalla tarantola. Segna il suo primo goal con la maglia del Delfino grazie a Frey. Veloce lo è davvero. Ma quattro milioni di euro non sono forse troppi? (42' St Jonathas sv. Passerella tattica per il gigante brasiliano)

Abbruscato 6,5. Primo gol “Rock and Roll” di Elvis “the Pelvis” Abbruscato. Ma anche mia nonna avrebbe buttato dentro quella “caramella” di Weiss. Servono almeno dieci goal da lui. (29 st Cascione 6. "Giraffa" tiene botta sino al 90°)

Bergodi  6,5. Sceglie un modulo nuovo, interrompendo per fortuna il lavoro finora messo in campo anche dal suo collega Stroppa. Nel Pescara servono le tre punte, anche quelle piccine, perché sono le uniche capaci di buttare la palla dentro. Continuiamo così!

Immobile voto 10. A fine gara corre sotto la curva Nord per salutare i Rangers. Si commuove lu, piangevamo anche noi! Magnifico

Romanzo

domenica 09 dicembre 2012, 16:58

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pagelle
pescara
genoa
vukusic
abbruscato
weiss
borriello
del neri
esonerato
notizie
formazioni
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!