Tre aquilani a processo

Il Gip: «Resistenza pluriaggravata a pubblico ufficiale». Il fatto durante per gli scontri di Roma

Tre aquilani a processo

TRE MANIFESTANTI A PROCESSO - In moltissimi aquilani è ancora vivo il ricordo della manifestazione del 7 luglio del 2010 a Roma, quando in migliaia si sono recati nella Capitale per denunciare la loro condizione di "sfollati" e della ricostruzione de L'Aquila che non ripartiva. C0era un clima di tensione molto forte, dettato anche dagli scandali e dalle inchieste giudiziarie. In quella occasione ci furono diversi scontri con le forze dell'ordine, asserragliate in assetto anti sommossa nel centro della città. Le immagini delle forze dell'ordine hanno ripreso tutto, come è prassi in certe situazioni, e tre giovani sono stati individuati e denunciati dalla Procura di Roma. 

RESISTENZA PLURIAGGRAVATA A P.U - E' notizia di poco fa che il Gip, Flavia Costantini, ha accolto le richieste del Pm ed ha rinviato a giudizio i manifestati con l'accusa di resistenza pluriaggravata a pubblico ufficiale per aver opposto «resistenza agli agenti che presidiavano via del Corso, tanto da spingere gli agenti verso i blindati alle loro spalle con l'intento di forzare il blocco».

Redazione Independent

venerdì 08 giugno 2012, 12:31

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
aquilani
terremotati
manifestazione
luglio
roma
via del corso
pluriaggravata
blindati
scontri
l'aquila
terremoto
Cerca nel sito