Trasferta amara per la Proger Chieti battuta in terra romagnola

Cade a Imola, dopo aver lottato sino all’ultima palla, la Proger Chieti che ha trovato un’ Andrea Costa in serata di grazia

Trasferta amara per la Proger Chieti battuta in terra romagnola

TRASFERTA AMARA PER LA PROGER IN TERRA ROMAGNOLA, NON BASTANO GLI OTTIMI LILOV E VEDOVATO. Cade a Imola, dopo aver lottato sino all’ultima palla, la Proger Chieti che ha trovato un’ Andrea Costa in serata di grazia, tanto nelle percentuali di tiro pesante (14/28) che sotto i tabelloni con 34 rimbalzi. I ragazzi di coach Galli, orfani del veterano Marco Allegretti, infortunato, hanno provato invano a contenere il quintetto di casa durante quattro frazioni altalenanti sotto il profilo del punteggio, sia con una solida difesa che con grande personalità in attacco; la partita ha dato comunque grossi segnali positivi, grazie alla bella prova del giovane Jacopo Vedovato, autore finalmente di una gara convincente sotto il profilo tecnico ma, soprattutto, della personalità, chiudendo con 6/7 in 24 minuti; la conferma del bulgaro Ivan Lilov con 16 punti (8/13) e 4 dei 22 miseri rimbalzi catturati dai teatini.

LA GARA. Lo starting five della Proger presenta, oltre ai soliti Monaldi, Sergio e Armwood, le novità Lilov e Vedovato. Imola risponde con Karvel Anderson, Leonard Washington, De Nicolao, Hassan e Prato. La partenza teatina è brillantissima, al punto che Imola fatica non poco a contenere le penetrazioni di Monaldi e Vedovato ed i tiri da fuori del bulgaro Lilov, mentre Isaiah Armwood è padrone del pitturato. La prima frazione si chiude con le Furie in vantaggio 14-19.
Il secondo quarto è caratterizzato da un break dei romagnoli che, sfruttando il turnover di coach Galli, con gli ingressi dei meno esperti Andrea Sipala, Matteo Piccoli e Andrea Piazza, rovescia il risultato nell’arco di un paio di minuti 28-22 grazie a Patricio Prato e Washington. Il coach teatino è costretto a reinserire Diego Monaldi che, insieme con Piazza, torna a velocizzare la manovra biancorossa; la gara, sino ad un minuto dalla sirena, si mantiene in perfetto equilibrio (28-27, 33-34) finché Sabatini e Anderson piazzano due triple devastanti, rincarate dal canestro in chiusura di Francesco Amoni. Si va a riposo con il risultato di 41-34. Poco cambia nella terza frazione: Imola continua ad avere percentuali impressionanti nel tiro da tre punti, al punto che allunga il proprio vantaggio di 15 lunghezze (59-44) a quattro minuti dal termine. I giocatori della Proger sembrano smarriti, soprattutto stupefatti dalla precisione al tiro degli avversari. Si ha la netta sensazione, visto anche il dominio sotto le plance, che la partita possa considerarsi conclusa. Una delle caratteristiche che rende però il basket così affascinante è che, sino all’ultimo secondo di gioco, il risultato può cambiare, in un senso o nell’altro, a prescindere dallo scarto del punteggio. Ed è ciò che succede esattamente ad Imola: Ivan Lilov mostra il suo valore con una serie di canestri a ripetizione, Isaiah Armwood fa il resto, riportando le Furie in partita e chiudendo il terzo quarto sotto di soli due punti 63-61. I teatini riescono anche a pareggiare (63-63) sempre con Lilov e sembra riemergere quella personalità vista in queste prime gare di campionato. Coach Galli ci crede, i suoi ragazzi anche e provano a vincere la partita. Imola però non sbaglia più un tiro e a turno i vari Patricio Prato, De Nicolao, Sabatini e l’egiziano Hassan riportano avanti i padroni di casa fino 2’ dal termine quando, due tentativi di triple sbagliate in sequenza da Monaldi e Armwood, decretano la sconfitta della Proger. E’ pesata l’assenza di Allegretti e l’inesperienza della panchina ma, dopo le prime quattro gare, si è visto finalmente il centro della Nazionale under 20 Jacopo Vedovato, con buona personalità e grinta. Questo lascia ben sperare per il proseguo della stagione, a cominciare dall’anticipo di venerdì prossimo al PalaLeombroni contro Brescia, nella speranza di riavere tutta la squadra al completo.

TABELLINO: IMOLA Vs PROGER CHIETI (14-19 41-34 63-61) 85-72

IMOLA: Washington 10, Maggioli, 8, Anderson 11, Hassan 15, Sabatini, 12, Sgorbati, Cai, Amoni 6, De Nicolao 7, Prato 15, Preti, Golli. All. Giampiero Ticchi.
PROGER CHIETI: Sergio 6, Vedovato 12, Lilov 20, Monaldi 13, Armwood 13, Piazza 2, Piccoli 6, Allegretti, Marchetti, Sipala. All. Massimo Galli.

CLASSIFICA:

De' Longhi Treviso 8, Dinamica Generale Mantova 6, Centrale del Latte-Amica Natura Brescia 6, Andrea Costa Imola 6, Tezenis Verona 4, OraSì Ravenna 4, Proger Chieti 4, Mec-Energy Roseto 4, Aurora Basket Jesi 4, Pall. Trieste 2004 4, Europromotion Legnano 4, Remer Treviglio 4, Bondi Ferrara 2, Bawer Matera 2, Eternedile Bologna 2, Basket Recanati 0

PROSSIMO TURNO (5° giornata):
Proger Chieti-Centrale del Latte Amica Natura Brescia (Ven 30/10/15)
De' Longhi Treviso-Aurora Basket Jesi (Sab 31/10/15)
Bondi Ferrara-Remer Treviglio (Dom 01/11/15)
Bawer Matera-Dinamica Generale Mantova
OraSì Ravenna-Tezenis Verona
Basket Recanati-Pall. Trieste 2004
Eternedile Bologna-Europromotion Legnano
Mec Energy Roseto-Andrea Costa Imola (Lun 02/11/15)

Stefano Tortoreto

lunedì 26 ottobre 2015, 12:35

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
andrea costa
proger chieti
imola
basket
risultati
pallacanestro a2
lilov
Cerca nel sito