Traffico illecito di rifiuti, arresti e sequestrato denaro e impianto di depurazione

In azione 40 uomini del Corpo forestale dello Stato dei comandi provinciali di Chieti e Pescara, coordinati dalla Procura della Repubblica – Direzione distrettuale antimafia dell’Aquila

Traffico illecito di rifiuti, arresti e sequestrato denaro e impianto di depurazione

TRAFFICO ILLECITO DI RIFIUTI: ARRESTI E SEQUESTRI DI DENARO E IMPIANTO DI DEPURAZIONE. Quaranta uomini del Corpo forestale dello Stato dei comandi provinciali di Chieti e Pescara, coordinati dalla Procura della Repubblica – Direzione distrettuale antimafia dell’Aquila, stanno eseguendo una vasta operazione per compiere arresti e il sequestro di un impianto di depurazione e di ingenti somme di denaro. I reati per i quali si procede sono traffico illecito di rifiuti, inquinamento ambientale, truffa ai danni dello Stato e abuso d’ufficio. I particolari saranno forniti nella conferenza stampa che si svolgerà alle 11 al Tribunale dell’Aquila, alla presenza del sostituto procuratore della Direzione nazionale antimafia Antonio Laudati, del procuratore capo dell’Aquila Stefano Gallo, dei sostituti procuratori Antonietta Picardi e David Mancini, del comandante regione del Cfs Abruzzo Ciro Lungo e dei comandanti provinciali Cfs di Chieti e Pescara, Livia Mattei e Giancarlo D’Amato.

Redazione Independent

giovedì 20 ottobre 2016, 08:48

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
traffico rifiuti
forestale
traffico illecito rifiuti
abruzzo
notizie
impianto di depurazione
Cerca nel sito