Toto: «la Saga continua»

Aeroporto d'Abruzzo verso il crack. Illegittime le sovvenzioni della Regione alla società che gestisce lo scalo aereo

Toto: «la Saga continua»

AEROPORTO PESCARA, TOTO: «LA SAGA DEGLI ERRORI DELLA REGIONE». Potrebbe sembrare uno sciocco gioco di parole ma non è così. E' notizia di poco fa che la Corte Costituzionale ha bocciato la legge regionale che sovvenziona la Saga, la società che gestisce l'aeroporto d'Abruzzo. «L’ennesima bocciatura da parte del governo nazionale e rimediata dalla Regione Abruzzo, questa volta sulla legge 69 del 28 dicembre 2012 che ha stanziato, illegittimamente secondo l’esecutivo, fondi per l’aeroporto d’Abruzzo - ha incalzato il vice coordinatore nazionale di Fli, Daniele Toto - palesa impietosamente quanto sia inconsapevole, tracotante e deleterio l’atteggiamento della classe politica al governo dell’Abruzzo che si autocompiace non del nulla ma addirittura del peggio». Per il capolista alla Camera dei Deputati per il partito di Gianfranco Fini il problema è «l'incapacità legislativa». «Ormai - ha commentato l'imprenditore 41enne - si è perso il conto delle nostre leggi regionali impugnate dal governo davanti alla Corte Costituzionale. Ce ne dovremmo vergognare».

DEBITI PER 5,5 MLN. Se il giudice delle leggi confermerà i motivi di impugnazione allora sarà davvero dura salvare l’aeroporto e la sua società di gestione. «I 5,5 milioni di euro di passivo della Saga lo confermano la gravità della situazioneIl Governo - ha concluso Toto - ci ha ricordato che Pantalone non può più pagare, come vorrebbe la Regione, e che è giunta l’ora di mostrare, e dimostrare, capacità, quella che i governanti abruzzesi non hanno».

twitter@subdirettore

 

 

 

lunedì 18 febbraio 2013, 12:56

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
aeroporto
saga
toto
debiti
regione
legge
impugnata
giudice
abruzzo
leggi
Cerca nel sito