Tossica, menava la madre

Alba Adriatica. Il dramma di un'operaia 55enne che ha denunciato la figlia. In casa coltivava marijuana

Tossica, menava la madre

ALBA ADRIATICA. IL MALE ERA LA FIGLIA. Ancora un episiodio di violenza dentro le mura domestiche. Ancora una volta protagonista la droga e lo sconvolgimento psichico derivante dall'abuso di sostanze stupefacenti. Un'operaia di Alba Adriatica di 55 anni, madre di una tossicodipendente, non ce l'ha fatta più a vivere in condizioni di disperazione così ha preso l'auto ed è andata a denunciare la figlia ai carabinieri.

MATRATTAMENTI E BOTTE PER LA DOSE. E.A, 22 anni, disoccupata e tossicodipendente avrebbe più volte picchiato, maltrattato ed umiliato la madre per ottenere dei denaro per comprare della droga. La giovane è stata denunciata per maltrattamenti in famiglia e detenzione di stupefacenti. Durante le indagini è emerso che aveva piantato dei semi di cannabis che erano diventati una pianta di marijuana alta una settantina di cm.

Reda Inde

 

giovedì 20 settembre 2012, 20:42

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
botte
famiglia
alba adriatica
giovane
tossicodipendente
madre
dennuncia
carabinieri
maltrattamenti
marijuana
pianta
Cerca nel sito