Teramo scongiura il crack riducendo il personale. Brucchi: "Tagli per 1milione"

la Giunta Municipale ha adottato la delibera che approva il Piano di ristrutturazione e la rimodulazione della struttura dell’Ente

Teramo scongiura il crack riducendo il personale. Brucchi: "Tagli per 1milione"

APPROVATA LA RIDUZIONE DEL PERSONALE: TAGLI PER UN MILIONE. Oggi la Giunta Municipale, ha adottato la delibera che approva il Piano di ristrutturazione e la rimodulazione della struttura dell’Ente. La pianta organica viene così ridotta di 112 unità, corrispondenti al 20% del totale: 81 posizioni vacanti e 31 dipendenti che verranno collocati a riposo. Tra queste riduzioni, è compresa una figura dirigenziale. Il numero dei dipendenti in forza si attesta ora pertanto sulle 291 unità.
Il Sindaco Maurizio Brucchi e l’Assessore al Personale Mirella Marchese, sottolineano il primo effetto della decisione, che è quello del risparmio, a regime, di un milione di euro annui. Grazie alla delibera approvata dalla Giunta, si registrerà un miglioramento dell’indice di virtuosità organizzativa, che è dato dal rapporto dirigenti/dipendenti, e dell’indice di virtuosità dimensionale, dato dal rapporto popolazione/numero dipendenti.

IL SINDACO BRUCCHI: "TAPPA FONDAMENTALE". “E’ una tappa importante quella che abbiamo raggiunto oggi – dichiara il Sindaco – che designa i tratti qualificanti ed il riassetto delle funzioni e delle prestazioni del personale dipendente, per il prossimo futuro”. “Salvaguardando la complessiva funzionalità dell’apparato del Municipio – dichiara l’assessore Marchese – abbiamo attuato una riforma, tra i pochissimi Enti d’Italia, grazie alla quale sono stati collocati a riposo i dipendenti che avevano maturato i requisiti ante Fornero. Dipendenti che andranno in pensione senza subire alcuna decurtazione dall’indennità spettante”. “In tal modo – aggiunge il Sindaco – i già ottimi parametri relativi al personale, diventeranno addirittura eccellenti e tra i migliori d’Italia; basti considerare che il Comune di Teramo gestisce direttamente 6 asili nido, oltre a tutti gli altri servizi a domanda individuale che è chiamato ad assicurare. Tra gli obiettivi raggiunti, evidenzio il giusto riconoscimento del diritto di pensione ai dipendenti comunali cui era stato negato dalla discussa Riforma Fornero e il miglioramento della finanza pubblica locale”.  “Si tratta di un risultato – concludono il Sindaco e l’Assessore - raggiunto grazie all’impegno straordinario profuso dal dirigente e da tutti i dipendenti del Settore Personale, che hanno permesso di comprimere al massimo i tempi di una procedura di eccezionale complessità e che vede il concorso coordinato di più organi, tra cui lo stesso Segretario Generale. Ringraziamo, per la disponibilità dimostrata, anche l’INPS di Teramo in particolare nella figura del direttore”.

Redazione Independent

martedì 08 settembre 2015, 17:46

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
comune teramo
personale
tagli
brucchi
risparmi
Cerca nel sito