Teramo, muore nella notte l'ergastolano Romano Bisceglia

Era stato trasferito in ambulanza dall'ospedale di Campobasso in una residenza privata. Nel 2010 uccise e fece a pezzi l'ex compagna Adele Mazza

Teramo, muore nella notte l'ergastolano Romano Bisceglia

TERAMO: MUORE NELLA NOTTE L'ERGASTOLANO ROMANO BISCEGLIA. E' morto nella notte per complicazioni al suo precario stato di salute Romano Bisceglia, il 58enne venditore ambulante che nel 2010 uccise la compagnna Adele Mazza facendola a pezzi e disfacendosi del cadavere lasciandono in una scarpata alla periferia Est di Teramo, esce dal carcere dopo 5 anni di detenzione e finisce ai domiciliari.

Nel luglio del 2012 era stato condannato all’ergastolo in primo grado, sentenza poi annullata per vizi di forma e con il secondo processo davanti alla Corte d’Assise di Teramo terminato con una condanna a 30 anni. Sentenza riformata in appello nel 2014, con i giudici che gli avevano riconosciuto l’aggravante dei motivi futili e abietti, condannandolo all’ergastolo.

Venerdì scorso i giudici aquilani della Corte d'Appello avevano accolto la richiesta avanzata del legale, Barbara Castiglione, sostenuta dal grave stato di salute dell'imputato. Bisceglia era stato trasferito sabato in ambulanza dall'ospedale di Campobasso a una residenza privata dove avrebbe dovuto trascorrere la condanna in attesa del giudizio definitivo della Corte Cassazione.

Redazione Independent

lunedì 08 giugno 2015, 15:07

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
romano bisceglia
morto
amicidio
adele mazza
scarcerato
Cerca nel sito