Taxi Business

I tassisti teatini lamentano la mancata concorrenza nell'Aeroporto d'Abruzzo. Sotto accusa i "pescaresi"

Taxi Business

AEROPORTO D'ABRUZZO. TASSISTI CONTRO. La vicenda era venuta a galla già da tempo: I tassisti teatini lamentano scarsa concorrenza all'interno dell'Aeroporto d'Abruzzo che, di fatto, sarebbe monopolio dei colleghi pescaresi. Questa mattina si è tenuta una riunione con l’assessore alle Attività Produttive del Comune di Chieti,, Antonio Viola,, svoltasi alla presenza del Sindaco Di Primio, volta ad affrontare le problematiche relative la regolamentazione del “servizio taxi” all’interno dell’Aeroporto d’Abruzzo «Solleciteremo - ha dichiarato l'assessore Viola - il Decreto che fissi una volta per tutte i criteri di accesso dei tassisti teatini nell’Aeroporto d’Abruzzo, questa mattina il Sindaco Di Primio ha contattato l’Assessore Regionale ai Trasporti, Giandonato Morra, il quale ha garantito che, a breve, tale decreto verrà portato alla firma del Governatore Gianni Chiodi». Nel corso dell’incontro, al quale hanno partecipato Luigi Colalongo in rappresentanza della Confartigianato, insieme ai colleghi Renzo Buccione e Giordano Salvati, sono state, altresì, affrontate le tematiche riguardanti la crisi che ha investito il settore del trasporto su taxi nella Città di Chieti, crisi aggravatasi in seguito alla chiusura della Caserma Berardi, già sede del 123° Fanteria Chieti. «A tale proposito - ha aggiunto - , l’Amministrazione Comunale ha garantito il proprio impegno valutando la possibilità di ripristinare le quattro stazioni di sosta ubicate in Largo Cavallerizza, presso l’Ospedale Clinicizzato di Colle dell’Ara, la Stazione Ferroviaria in Piazzale Marconi e presso il Centro Commerciale Megalò». Detti stalli saranno dotati di colonnine per ricevere le chiamate degli utenti. «Tale iniziativa - ha concluso Viola - ha l’obiettivo di rendere più visibile e meglio fruibile il servizio taxi in Città sia per i residenti, sia per i turisti, con particolare riguardo per gli anziani e gli studenti universitari ai quali poter offrire dei pacchetti a prezzi convenienti, potenziando, al contempo, il servizio nelle ore notturne». Chiosa sul caro tariffe che «saranno pubblicizzate su totem informativi e ciò nell’ottica della massima trasparenza possibile»

twitter@subidirettore 

 

giovedì 10 gennaio 2013, 14:42

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
taxi
aeroporto
abruzzo
chieti
tassisti
pescaresi
regolamentazione
servizio
Cerca nel sito

Identity