Sulmona "radicale". Raccolte firme su giustizia e carceri

Bottino di 107 sottoscrizioni su temi dei referendum e diritti umani. Il lavoro della Pelino pro-Berlusconi nella Città di Ovidio

Sulmona "radicale". Raccolte firme su giustizia e carceri
SULMONA RADICALE. Un bottino di ben 107 firme sui quesiti in materia di giustizia e 101 sui restanti, riguardanti i diritti civili. E' questo il risultato della giornata di raccolta firme svoltasi domenica a Sulmona su iniziativa del Pdl locale insieme a Liana Moca, coordinatrice provinciale dell'UAAR de L'Aquila, e dei radicali abruzzesi. Il capoluogo ovidiano è particolarmente sensibile a queste iniziative data la presenza di un penitenziario "caldo" come il carcere di via Lamaccio, che non solo in passato ha ospitato detenuti illustri (uno su tutti l'ex governatore Ottaviano Del Turco) ma è stato purtroppo anche teatro di alcuni suicidi.
 
PAOLA LA RADICALE. Complice il fatto che alcuni di questi referendum sono stati sottoscritti anche da Silvio Berlusconi su richiesta diretta di Marco Pannella, a Sulmona è scesa direttamente in campo Paola Pelino, che come noto è una delle più accese sostenitrici dell'ex premier. Ed è proprio alla senatrice del Pdl che Moca rivolge un ringraziamento "per la disponibilità mostrata con la propria presenza al tavolo di raccolta firme e per l'impegno profuso nell'organizzazione di questa giornata di mobilitazione". Liana Moca ha poi sottolineato come sia "significativo che i cittadini abbiano sottoscritto in misura pressoché equivalente tanto i quesiti sulla Giustizia che quelli riguardanti i Diritti Civili, a testimonianza del fatto che permane un apprezzamento importante verso gli istituti di democrazia diretta che consentono ai cittadini di 'conoscere per deliberare', saltando o quantomeno limitando il filtro della politica che troppo spesso si è dimostrata incapace di interpretare le istanze della società".
 
PANNELLIANI SCATENATI. In realtà, i pannelliani in queste settimane sono letteralmente scatenati: "Analogo riscontro - spiega ancora Moca - lo abbiamo avuto in occasione della raccolta firme sulla presentazione della proposta di legge di iniziativa popolare in materia di eutanasia sulla quale, sia noi dell'UAAR che gli amici radicali, non solo in Abruzzo, ci siamo spesi per 6 mesi". Continua, dunque, la campagna di raccolta firme sui referendum dei Radicali che già durante il precedente fine settimana erano state sottoscritte a Sulmona, nonché a Penne, per iniziativa del coordinatore cittadino del Pdl Antonio Baldacchini, e a Montesilvano e Popoli, con i radicali abruzzesi in prima fila insieme al sindaco di Montesilvano, Attilio Di Mattia. In occasione degli appuntamenti di Popoli e Montesilvano, oltre ai referendum radicali è stato possibile firmare anche quello sull'abrogazione parziale della legge Merlin che vede personalmente impegnato il primo cittadino della città adriatica da diverse settimane. I Radicali abruzzesi ricordano che è possibile sottoscrivere i referendum presso tutti i Comuni della regione. E' una battaglia, innanzitutto, di civiltà.

Marco Sette

martedì 10 settembre 2013, 17:54

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
sulmona
radicale
firme
moca
pannella
pelino
berlusconi
notizie
Cerca nel sito

Identity