Sulmona, La Civita: “Un piano straordinario sul contenzioso”

Il capogruppo comunale di Forza Italia chiede all’Assessore Luisa Taglieri di agire con “un vero cambio di tendenza”

Sulmona, La Civita: “Un piano straordinario sul contenzioso”

“Il Comune di Sulmona ha estremo bisogno di un piano straordinario per la risoluzione dei contenziosi in corso, i cui esiti, troppo frequentemente, continuano a gravare negativamente e pesantemente sul bilancio comunale con ingenti somme di denaro non incassate che fanno mancare puntualmente quelle risorse vitali per il finanziamento della cosiddetta spesa corrente del bilancio comunale che consentirebbe ai cittadini di godere di spazi e strutture pubbliche pulite ed efficienti”.

Lo afferma, in una nota, il capogruppo di Forza Italia, Luigi La Civita, che chiede all’Assessore al contenzioso, Luisa Taglieri, di agire con “un vero cambio di tendenza”, rendendo noto in consiglio comunale quali siano i programmi e le azioni che intenda mettere in atto nel breve e medio periodo, sia verso gli affittuari e gestori  degli immobili comunali, sia verso dipendenti e ditte che hanno avviato a vario titolo procedimenti giudiziari in sede civile per il riconoscimento di somme di denaro. 

“Noi attuali amministratori del Comune di Sulmona – scrive La Civita – abbiamo il dovere sacrosanto di riportare l’Ente in una posizione di forza in materia di contenzioso, applicando il principio della buona amministrazione, garantendo trasparenza e libera concorrenza nei procedimenti di affidamento in gestione dei beni comunali. Alla luce del rigoroso orientamento della Corte dei Conti, che chiede sempre di più agli  Enti locali di avere bilanci aderenti alla realtà, è  chiaro che tutti noi ci saremmo aspettati dall'Assessore Taglieri, già prima dell’approvazione del bilancio di previsione 2015, azioni forti e la tanta attesa inversione di tendenza  in materia di gestione del contenzioso. E’ giunto il tempo di mettere in campo azioni decise e coerenti, che da una parte tutelino l’Ente, ma che dall’altro mettano anche le controparti nelle condizioni di conoscere il loro futuro in tempi certi”.

GLI ESEMPI DI LUIGI. Tanto per portare degli esempi, l’ultimo in ordine di tempo, ricorda La Civita, è il contenzioso sorto tra il CE.S.CO.T. Abruzzo e il Comune di Sulmona, che vede una richiesta del Comune di versamento di canoni di locazione pregressi per circa 60.000 euro; dall’altra, invece, l’Ente di formazione che sostiene di aver eseguito sull’immobile di Via Monsignor Luciano Marcante – area artigianale – lavori di miglioramento funzionale per circa 66.500 Euro. Per questo caso specifico, visto l’ammontare delle somme, Forza Italia chiede alla Taglieri “di attivarsi fino in fondo e con uguale intensità di impegno, oltre che a chiarire le notizie apparse recentemente sulla stampa”.

"LA GIUNTA NON ASSUME DECISIONI NETTE". Per non parlare poi del contenzioso con un ristorante, oggi finalmente arrivato a definizione, che però, nonostante la Sentenza favorevole emessa nel mese di giugno 2015 dal Giudice amministrativo, “ancora non vede assumere da parte della Giunta comunale decisioni nette e chiare per l’avvio della nuova gara di affidamento in gestione dei locali commerciali. Nel perfetto stile della Giunta Ranalli anche il futuro della struttura sportivo-commerciale dell’Incoronata continua a restare nella palude dell’equivoco. Per questo chiediamo all’Assessore al contenzioso di riferire in Consiglio comunale quali siano i programmi e le azioni che intende mettere in campo a tutela dell’Ente e soprattutto di rendere noto quale sia lo stato di avanzamento e definizione dei diversi procedimenti in corso in materia di contenzioso sia attivo che passivo”.

Marco Sette

domenica 09 agosto 2015, 17:23

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
lacivita
politica
polemiche
sulmona
luisataglieri
Cerca nel sito

Identity