Sull'orlo della guerra civile

Grecia. I media del mondo ignorano ciò che accade: rapine, assalti ai supermercati, fame, droga e suicidi

Sull'orlo della guerra civile

VIETATO FAR SAPERE CHE SUCCEDE IN GRECIA? C'è una notizia che circola sui network, con pochi riscontri, e riguarda la situazione in Grecia che sarebbe veramente in una situazione esplosiva. A riferirla è il giornalista Sergio Di Cori Modigliani che scrive di aver appresoda un amico neo-zelandese che la Grecia é sull'orlo della guerra civile. Nel lungo articolo pubblicato sul web, Di Cori si stupisce che in Italia i mass media non ne parlino benché, data la sua gravità, dovrebbe attirare l'attenzione dei vari organi d'informazione.

I MASS MEDIA CENSURANO LE NOTIZIE? Invece essi in questi giorni riempiono pagine e pagine con le dimissioni del Papa, con lo scandalo di Finmeccanicadella Lega Nord che ne è coinvolta, con quello della Fondazione Maugeri che coinvolge Formigoni e con quello sullo scandalo MPS che chiama in causa il PD. Poi c'è anche Sanremo a interessare i mass media con Fazio, la Littizzetto e Crozza contestato da una parte del pubblico. Secondo il giornalista i poteri forti avrebbero imposto la censura così da oscurare che la Grecia é sull'orlo del baratro.  

I GRECI RIDOTTI ALLA FAME. Di Cori nell'articolo in questione riferisce che il popolo ellenico ridotto alla fame smette ha smesso di protestare con i tradizionali  cortei e  manifestazioni di piazza per passare direttamente in massa alle vie di fatto. Rapina alle banche organizzate da gruppi anarchici che  poi dividono  con la gente il danaro rubato. Nell'articolo citatosi parla di gruppi che irrompono nei supermercati dividendosi i generi di prima alimentari di prima necessità con la compiacenza dei commessi.

RAPINA ALLE BANCHE E ASSALTI AI SUPERMERCATI. Non si tratterebbe quindi di bande armate ma di gente comune affamata e che non ne può più delle politiche di austerità imposte dagli gnomi della finanza mondiale e dall'UE. Nel paese ellenico si moltiplicherebbero gli esempi di solidarietà:150 agricoltori, anziché distruggere i prodotti dell'agricoltura per far lievitare i prezzi come vorrebbe l'UE, hanno preferito dividerli  con il popolo affamato. Anche Amnesty International sarebbe intervenuta in Grecia con i propri ispettori denunciando governo greco e polizia per le torture sulla popolazione civile. Ed Infine la notizia bomba che l'ìinfluente prof. tedesco Hans Werner Sinn sorretto da 50 economista avrebbe sostenuto  in un rapporto che «la Grecia deve uscire, subito, temporaneamente dall'Euro svalutando la loro moneta del 20%-30%, pena la definitiva distruzione dell'economia».

ESAGERAZIONI GIORNALISTICHE O COMPLOTTI DELL'ALTA FINANZA?. L'articolo si conclude con l'affermazione che tutto questo a noi «non lo dicono perché siamo in campagna elettorale»Insomma siamo alle solite esagerazioni di chi è alla ricerca di uno scoop e che, poco ci manca, vede la congiura classica tra alta finanza e massoneria che riescono perfino ad imporre la mordaccia a tutti proprio tutti gli organi di informazione.

twitter@subdirettore

 

mercoledì 13 febbraio 2013, 17:16

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
grecia
notizie
guerra civile
fame
amnesty international
suicidi
economia
crisi
censura
mas media
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!