Successo in Turchia per gli avezzanesi Crisigiovanni e Peluso

I due musicisti abruzzesi si sono esibiti nel prestigioso International Izmir Festival nella Biblioteca di Celso a Efeso

Successo in Turchia per gli avezzanesi Crisigiovanni e Peluso

SUCCESSO IN TURCHIA PER DUE MUSICISTI AVEZZANESI. E' stata un successo l’esibizione degli avezzanesi  Paola Crisigiovanni (pianoforte) ed Enrico Peluso (violoncello del Consonus Ensemble) all'International Izmir Festival in uno dei siti archeologici più famosi del mondo, la Biblioteca di Celso a Efeso, in Turchia. 
In questa meravigliosa cornice, nell’ambìto palcoscenico dove si esibiscono artisti di fama mondiale si è svolta la 29a edizione del Festival. Accanto al nome di Riccardo Muti che ha aperto la stagione e a quello del violinista Itzhak Perlman, i due musicisti avezzanesi hanno ottenuto grande successo di critica e di pubblico con tanto di ovazione finale degli spettatori e con la stampa turca che riconosce ai nostri musicisti raffinatezza, creatività negli arrangiamenti, e intelligenza nella scelta del repertorio. Il programma ha infatti selezionato le più belle arie d'opera di tradizione che passano per Puccini, Donizetti, Tosti e molti altri autori italiani ed è stato magistralmente interpretato dal soprano Paola Santucci e dal tenore Vincenzo Maria Sarinelli. Apprezzati molto anche i brani strumentali del Consonus Ensemble (Lisa Green, primo violino, Andrea Paoletti, Silvia Andracchio ed Enrico Peluso) e i due preludi improvvisati dalla Crisigiovanni che hanno strappato applausi del pubblico "a scena aperta".

Redazione Independent

mercoledì 08 luglio 2015, 17:08

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
paola crisigiovanni
avezzano pianista
enrico peluso
izmir festival
turchia
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!