Strada dei parchi chiede aumento del 9%. Federturismo boccia l'idea

Il presidente Colecchi: "In questo modo si danneggiano le località turistiche servite dall'A24 e A25. Auspichiamo di non procedere coi rincari"

Strada dei parchi chiede aumento del 9%. Federturismo boccia l'idea

STRADA DEI PARCHI CHIEDE L’AUMENTO DEL 9%: FEDERTURISMO ABRUZZO BOCCIA LA PROPOSTA. Sta facendo discutere la notizia della presunta proposta di Strada Dei Parchi di richiedere il 9 % di aumento delle tariffe per le autostrade A24-A25 a partire dal mese di Gennaio 2015. Sulla questione è interventa la Federturismo Abruzzo la quale si è detta fortemente contraria. “Il Sistema Turistico Abruzzese infatti – sostiene il Presidente di Federturismo Abruzzo - Dario Colecchi - si sta impegnando da anni, soprattutto a fronte della forte crisi economica che anche il comparto sta vivendo, per mantenere un’offerta turistica competitiva, comprimendo al massimo i prezzi al fine di evitare un’ulteriore incidenza negativa sull’economia abruzzese. Ritengo fortemente che la proposta di Strada dei Parchi di aumentare del 9% le tariffe autostradali dell’A24 e dell’A25, arterie centrali per il raggiungimento delle località turistiche abruzzesi, danneggi ulteriormente i flussi turistici regionali. Le infrastrutture, la mobilità, sono parte integrante dello stesso Sistema turistico Regionale, e credo che sia fondamentale l’impegno e la sinergia di tutti gli attori interessati per rilanciare il nostro territorio a fronte di una crisi economica senza precedenti. Federturismo Abruzzo – sostiene il Presidente Colecchi – boccia in tal senso la proposta di aumento, e chiede a Strada dei Parchi di non procedere all’incremento annunciato, per contribuire insieme, sinergicamente, al rilancio del turismo della nostra Regione”.

Redazione Independent

venerdì 19 dicembre 2014, 15:35

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
strada dei parchi
autostrada
pedaggio
rincari
notizie
abruzzo
Cerca nel sito