Stalking: incubo senza fine

Giovane non accetta la fine della relazione con una 22enne: sms, minacce, telefonate ad orari impossibili

Stalking: incubo senza fine

STOLKING, NON PUO’ PIU’ AVVICINARSI ALLA VITTIMA. La Squadra Mobile, a seguito di una denuncia di una 22enne stanca delle persecuzioni (telefonate ad orari impossibili, sms, molestie) messi in atto dell’ex fidanzato. coetaneo, ha effettuato le indagini per  verificare i fatti riferiti. In brevissimo tempo le investigazioni hanno consentito di accertare una serie di episodi commessi dal termine della relazione sentimentale con il denunciato. La ragazza era stata oggetto di ripetute ingiurie, minacce e, soprattutto, di maltrattamenti culminati con un grave episodio di lesioni sulla pubblica via cessato solo grazie all’intervento deciso di amici comuni.

DIVIETO DI AVVICINARSI ALLA VITTIMA. L’attività d’indagine veniva riferita al Pubblico Ministero Dr. Bruno Auriemma il quale, accogliendo la proposta degli investigatori, ha richiesto al Gip presso il Tribunale di Teramo, l’adozione della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa. Nella mattinata odierna al giovane “stalker” è stata notificata l’ordinanza emessa dal Gip Dr. Roberto Veneziano con la quale gli viene imposto l’espresso divieto di avvicinarsi e di comunicare con la donna.     

 reda inde

sabato 18 agosto 2012, 19:22

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
stalking
divieto
avvicinarsi
vittima
molestie
telefonate
indagini
gip
teramo stalker
bruno auriemma
roberto veneziano
mobile
Cerca nel sito