Stalker rivoleva sua moglie

Un uomo di Montesivano ha violato il divieto imposto dal tribunale. Finisce ai domiciliari per reiterazione del reato

Stalker rivoleva sua moglie

STALKER ARRESTATO: SI ERA AVVICINATO ALL'EX MOGLIE. Questa mattina i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pescara hanno tratto in arresto, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. di Pescara per i reati di minaccia ed atti persecutori,  G.B., residente a Montesilvano. L’uomo, separatosi dalla moglie nel 2010, per mesi aveva posto in essere nei suoi confronti condotte persecutorie: pedinamenti, invio di sms di minaccia e percosse.

IL DIVIETO DEL TRIBUNALE. A seguito della denuncia della vittima, e della successiva segnalazione all’A.G. da parte dei Carabinieri del N.O.R., l’uomo era stato sottoposto agli arresti domiciliari nel mese di maggio. Successivamente gli era invece stata applicata quella, meno afflittiva, del divieto di avvicinamento alla parte lesa. Riacquistata la libertà, nonostante le restrizioni imposte, G.B. ha ricominciato a tenere condotte lesive nei confronti della vecchia consorte, con continue telefonate, invio di sms ingiuriosi e il danneggiamento dell’auto nuova. L’escalation ha avuto il suo culmine quando lo stalker si è presentato a casa della vittima aggredendola verbalmente e tentando di colpirla al volto.

ARRESTI DOMICILIARI. A questo punto la donna, stanca e intimorita per quanto accaduto, ha denunciato l’accaduto ai Carabinieri che, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, hanno risottoposto l’uomo agli arresti domiciliari.

 Reda Inde

venerdì 05 ottobre 2012, 19:09

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
gb
montesilvano
separato
moglie
2010
stalker
arrestato
carabinieri
notizie
pedinamenti
sms
minacce
persecuzioni
Cerca nel sito