Spoltore. maxi multe da 700 euro contro i proprietari sporcaccioni

L'ordinanza sindacale prevede l'obbligo di tenerli puliti ed effettuare la regolare manutenzione. Esiste un modulo per segnalare gli inadempienti

Spoltore. maxi multe da 700 euro contro i proprietari sporcaccioni
SPOLTORE. MAXI MULTE PER CHI NON A CURA DELLA PROPRIETA'. L’ordinanza sindacale n. 44 del 12 maggio a firma di Luciano Di Lorito, sindaco di Spoltore, stabilisce che entro il rpssimo 25 maggio i proprietari di terreni incolti e di spazi verdi, in particolare per quelli in prossimità di strade avranno l'obbligo di tenerli puliti ed effettuare la regolare manutenzione per questioni di incolumità, igiene pubblica e decoro urbano.

L’inosservanza, si legge nella ordinanza, sarà punita con sanzione pecuniaria da 169 euro a 679 euro, con relativa sanzione accessoria del ripristino dello stato dei luoghi a cura e spese dell’autore della violazione.

«Non vogliamo solo garantire la perfetta pulizia dei luoghi della nostra Città – ha commentato Luciano Di Lorito – ma anche e soprattutto ridurre al minimo i rischi legati alle possibilità, che con le temperature estive si fanno più elevate, di incendi di arbusti e sterpaglie, garantire standard igienici regolari ed eliminare tutti i rischi derivanti da siepi e rami che occupano strade, restringendone pericolosamente la carreggiata. Diamo tempo ai proprietari di terreni incolti, di aree agricole, di aree verdi urbane, ai proprietari di villette con giardini o campi, ai responsabili di strutture ricettive, artigianali e commerciali con aree pertinenziali di provvedere, con un primo intervento, entro il 25 maggio prossimo a effettuare lavori di pulizia a propria cura con la rimozione di ogni elemento o condizione che possa rappresentare un pericolo per l’incolumità e l’igiene pubblica. Gli interventi, naturalmente, dovranno ripetersi sistematicamente per tutta la stagione estiva per mantenere in ordine e senza rischi le aree oggetto di pulizia. Inoltre, i giardini, i cortili e gli orti dovranno essere sistemati in modo da assicurare la raccolta e smaltimento della acque per impedire qualsiasi ristagno o impaludamento. E’ obbligatoria anche una adeguata pulizia e manutenzione dei fossi privati, affinché il regolare deflusso della acque non venga ostacolato da diverso materiale».

Il vice sindaco con delega alla Polizia Municipale, Enio Rosini, a tal proposito, fa sapere che a partire dal 25 maggio 2015 sarà disponibile, sulla sezione modulistica del sito web del comune di Spoltore, il modello di segnalazione da compilare e presentare all’ufficio protocollo del Comune, trasmettere per mail o PEC con allegato documento d’identità del segnalante. Le segnalazioni generiche, non comprensibili e sprovviste dell’allegato documento d’identità o non verranno prese in considerazione o, se parzialmente comprensibili, verranno evase solo dopo la verifica di quelle pervenute in modo corretto, al fine di evitare perdite di tempo e di risorse. E’ possibile consultare e scaricare il testo integrale della ordinanza sindacale dal sito istituzionale del Comune di Spoltore, all’indirizzo: www.comune.spoltore.pe.it, nella sezione Albo Pretorio On Line. 
 
 
Redazione Independent

giovedì 14 maggio 2015, 15:42

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
spoltore
terreni
incolti
strade
rosini
multe
segnalazioni
Cerca nel sito