Spoltore, l'ira della Febo. La minoranza si divide sulle provinciali

Non è piaciuto all'ex candidato sindaco la decisione dei colleghi di minoranza di sostenere il candidato presidente del centrosinistra Antonio Di Marco

Spoltore, l'ira della Febo. La minoranza si divide sulle provinciali

SPOLTORE. L'INTERVENTO DI MARINA FEBO IN CONSIGLIO COMUNALE. « A Montesilvano oggi il Sindaco si dimette. Anche a Spoltore oggi è accaduto qualcosa di politicamente rilevante: due consiglieri di opposizione eletti con la mia coalizione hanno annunciato il loro sostegno stabile a un altro consigliere che si è candidato Sindaco nel 2012 in contrapposizione alla mia coalizione». Questo il succo del discorso pronunciato in Consiglio comunale da Marina Febo. L'ex candidato sindaco di Spoltore ce l'ha coi colleghi dei banchi di opposizione, con cui aveva condiviso un progetto politico, ma che alle prossime elezioni del 12 ottobre hanno deciso di prendere un'altra via. «Oggi prendo atto - scrive l'esponente di Forza Italia - che due consiglieri eletti insieme a me, con la mia coalizione, Edoardo Diligenti e Rino Controguerra, dopo aver fatto la stessa scelta per l’unione dei comuni allo scorso consiglio comunale, oggi decidono di sostenere “stabilmente” un altro consigliere, Francesco Zampacorta, che è stato candidato sindaco in contrapposizione alla nostra coalizione elettorale, che ha presentato un programma diverso e anche divergente rispetto a quello presentato da noi ai cittadini, che alle scorse regionali ha sostenuto la coalizione di centrosinistra e che oggi si presenta a candidato alle provinciali sempre con il centrosinistra». In altre parole due anni e mezzo fa questi due consiglieri hanno sostenuto a Sindaco il centrodestra e oggi si spostano nel centrosinistra che è la stessa medesima area politica che amministra Spoltore con Luciano Di Lorito«Una scelta - conclude la Febo - che non può non interrogare anche l’attuale amministrazione, il nostro Sindaco - anch’egli oggi candidato alle provinciali - come pure il mio predecessore nell’opposizione oggi vice Sindaco Enio Rosini. Temo che qualcuno voglia qui riaffermare la stessa situazione politica che io volevo e vorrei superare con il mio progetto, dicendo che il passato è deve essere una parentesi chiusa: la stessa lotta politica tra due gruppi di potere che ha già lacerato troppo Spoltore e che rappresenta (la lotta politica) una pagina buia della storia della nostra città, anche per le conseguenze tristemente note che ciò ha determinato»

Redazione Independent

mercoledì 01 ottobre 2014, 15:04

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
spoltore
marina febo
rino controguerra
edoardo diligenti
luciano di lorito
antono di marco
francesco zampacorta
Cerca nel sito

Identity