Spacciavano cocaina col trucco del business di mozzarella e pesce

I carabinieri hanno arrestato sei persone con l'accusa di spaccio di stupefacenti. Il giro d'affari stimati è 20mila euro al mese

Spacciavano cocaina col trucco del business di mozzarella e pesce

SPACCIO DI DROGA: IN MANETTE SEI PERSONE. Sei persone sono finite in manette nell'amnito dell'operazione anti-droga denominata 'Bufala', condotta dai carabinieri per sgominare un giro di stupefacenti da 20mila euro al mese e che si celava dietro il business della vendita itinerante di mozzarelle di bufala e pesce.

In carcere, su ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Chieti Antonella Redaelli su richiesta del pm Lucia Campo, sono finiti: Massimo Soprano, 29 anni, originario di Napoli ma residente a Francavilla al mare, Domenico Fontanarosa, 27 anni di Ortona, ritenuti i personaggi di spicco, Mattia Cipressi, 27 anni di Chieti. Ai domiciliari sono invece finiti Renato Caratella, 31 anni di Ortona, Viviana Rosano, originaria della Calabria, 35 anni e Roberto De Felice, 45 anni entrambi residenti a Francavilla. Nei confronti di altre due persone e' stato disposto l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Le indagini sono partite a fine 2013 quando una persona venne sorpresa con 30 grammi di cocaina: all'uomo vennero sequestrati alcuni appunti contenenti nomi e riferimenti che hanno permesso ai carabinieri di monitorare l'attivita' di piu' persone residenti fra Chieti e Francavilla al Mare. 

Redazione Independent

venerdì 03 luglio 2015, 09:35

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
chieti
operazione bufala
spaccio di droga
francavilla
notizie
Cerca nel sito