Sotto i cieli di Rino, musica nel carcere di Castrogno

Il leader della band, Dante Sbraccia: "Ai detenuti facciamo sentire che la comunità locale c'è"

Sotto i cieli di Rino, musica nel carcere di Castrogno

NEL NOME DI RINO GAETANO. Un intermezzo musicale sulle note delle canzoni di Rino Gaetano quello vissuto oggi pomeriggio dai detenuti del carcere teramano di Castrogno, ai quali la band locale "Sotto i cieli di Rino" ha offerto un concerto con musiche e testi del cantautore italiano, esibendosi nella sala teatro dell'istituto penitenziario.

Sul palco Dante Sbraccia, Silvio Di Marco, Cristiano Cicconi, Alessandra Di Natale, Valentino Valentini e Sandro Di Teodoro.

"Questo concerto è nato da una nostra iniziativa - ha spiegato il leader della band teramana, Dante Sbraccia - promossa per far sentire ai detenuti la vicinanza della comunità. E la scelta di portare in carcere le canzoni di Rino Gaetano non è stata casuale. Rino ha descritto la società del suo tempo in modo quasi pirandelliano, è stato uno dei pochi ad avere il coraggio di parlare e dire cose anche pericolose per il suo tempo. Oggi non c'è qualcuno come lui. Ed anche per questo siamo particolarmente contenti di essere qui".

Ray Manzarek

sabato 30 aprile 2016, 21:18

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
sottoicielidirino
carcere
castrogno
musica
rinogaetano
Cerca nel sito