Soppressi topi al "Negri Sud". Procura di Lanciano apre un'indagine

La magistratura indagherà sulla sorte delle centinaia di cavie di laboratorio utilizzate per la sperimentazione scientifica. Soddisfatta la Lav

Soppressi topi al "Negri Sud". Procura di Lanciano apre un'indagine

SOPPRESSI TOPI AL MARIO NEGRI. PROCURA DI LANCIANO APRE UN'INCHIESTA. Svolta nella vicenda dei centinaia di topi “da laboratorio” all'Istituto Mario Negri Sud: la Procura di Lanciano (Chieti) ha aperto un'indagine per verificare lo scoop della testata frentata AbruzzoLive, che per prima aveva parlato della vicenda.

Centinaia di topi “da laboratorio” dell’Istituto di Santa Maria Imbaro (Chieti), infatti, sarebbero stati soppressi dopo l’annuncio di crisi economica e occupazionale della struttura. Per questo la LAV annunciò la presentazione di una denuncia per violazione del Codice penale, atto che ha fatto scattare i controlli disposti dalla Magistratura.

Mentre la situazione dei dipendenti e dei ricercatori dell'Istituto, che nel frattempo è diventato una Fondazione, è critica - non percepiscono lo stipendio da 10 mesi - il Consiglio Regionale dell’Abruzzo, in via di scioglimento, ha annunciato lo stanziamento di altri 400mila euro per far sopravvivere la struttura.

"Confidiamo - si legge nella nota - che le Istituzioni coinvolte, a cominciare dalla Procura, facciano di tutto per far luce sulla vicenda e salvare la vita ai topi ancora vivi da possibili soppressioni e che l'istituto possa riconvertirsi senza però impiegare gli animali".

Redazione Independent

mercoledì 14 maggio 2014, 18:41

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
uccisione
topi
mario negri
soppressione
notizie
lanciano
procura
indagine
Cerca nel sito

Identity