Sisma. Tecnico ai domiciliari

Nuova indagine sui lavori urgenti post-terremoto gestiti dalla Protezione Civile: coinvolti sei imprenditori

Sisma. Tecnico ai domiciliari

LAVORI POST-SISMA. TECNICO PROTEZIONE CIVILE AI DOMICILIARI. Il gip del Tribunale dell'Aquila Giuseppe Romano Gargarella ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari per un tecnico in servizio presso il Dipartimento nazionale di Protezione civile durante l'emergenza terremoto all'Aquila. Nell'idagine della Procura della Repubblica dell'Aquila relativa ad alcune opere di somma urgenza realizzate dopo il terremoto del 6 aprile 2009 sono coinvolti anche sei imprenditori. Pesantissime le ipotesi di reato: corruzione, peculato, estorsione, falso e truffa.

Redazione Independent

mercoledì 03 aprile 2013, 17:39

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
l'aquila
tecnico
protezione civile
corruzione
accuse
lavori
Cerca nel sito