Orrore Siria. Uccisi 8 bimbi

Bombardato un villaggio: morte 20 persone. La strage del regime: da marzo 2011 oltre 45mila vittime

Orrore Siria. Uccisi 8 bimbi

SIRIA INSANGUINATA. BOMBARDATO VILLAGGIO. Il regime di Basahar Al Assad è al collasso. Ma il dittatore non molla tanto che nei giorni scorsi sarebbero state utilizzate persino armi chimiche. Intanto continua la repressione contro i ribelli a colpi di feroci missili scud lanciati dall'aviazione contro gli assembramenti di folla a Damasco. Ieri, l'ennesimo bombardamento nel nord della Siria nella provincia di Raqqa, vicino al confine turco. Sono state uccise 20 persne, tra cui 3 donne e 8 bambini. Decine i feriti. La comunità internazionale guidata dagli Stati Uniti sta meditando un intervento armato ma Cina e Russia, per il momento, non sono d'accordo. «Se Bashar al Assad farà ricorso alle armi chimiche segnerà il proprio destino... quella sarà la sua condanna a morte». Così l'ex capo dell'intelligence militare israeliana, il generale Amos Yadlin ha commentato il possibile uso di armi proibite e l'eventuale invasione della Siria.

45MILA MORTI DALL'INIZIO DELLA RIVOLATA. Dall'inizio della guerra nel marzo 2011, da quando è iniziata la Primavera Araba, oltre 45mila le vittime, 30mila i civili, ma forse "100mila" in tutto, dice l'Osservatorio siriano. 

Redazione Independent

mercoledì 26 dicembre 2012, 13:03

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
basar al assad
siria
regime
bombardamento
guerra civile
damasco
notizie
morti
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!