Sindaco di Avezzano Giovanni Di Pangrazio rinviato a giudizio per peculato

Secondo la magistratura l'ex dirigente della Provincia avrebbe utilizzato il mezzo per scopi privati anche nei week-end. Il processo fissato il 21 aprile 2016

Sindaco di Avezzano Giovanni Di Pangrazio rinviato a giudizio per peculato
SINDACO DI AVEZZANO DI PANGRAZIO RINVIATO A GIUDIZIO PER PECULATO. Il sindaco di Avezzano Giovanni Di Pangrazio è stato rinviato a giudizio dal Gup del Tribunale dell'Aquila con l'accusa di peculato d'uso per un indebito utilizzo dell'auto blu del Comune, in particolare in sei circostanze.
 
I FATTI CONTESTATI. Secondo i duemagistrati che hanno esercitato l'azione penale (D'Avolio e Gallo) Di Pangrazio in veste di dirigente della Provincia avrebbe utilizzato non correttamente un'auto blu assegnata in comodato d'uso al Comune di Avezzano. A Di Pangrazio contestato anche un parere favorevole dato ad una delibera. Nell'ambito dello stesso procedimento a processo sono finite altre quattro persone: si tratta di due autisti, un altro dirigente della Provincia dell'Aquila e un dipendente (per il solo reato di favoreggiamento) impiegato nello stesso Ente per avere tentato di sviare le indagini in corso. Secondo l'accusa, le auto sarebbero state utilizzate per scopi privati anche nei week-end come ad esempio per andare a fare la spesa.  
 
La prima udienza è stata fissato per il 21 aprile 2016.

 

 

lunedì 30 novembre 2015, 08:26

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
giovanni di pangrazio
peculato
sindaco di avezzano
auto blu
dirigente
provincia
gallo
d\'avolio
Cerca nel sito