Siffert. Un paese in ansia

Montefino - Il sindaco Piccari ed i lavoratori dell'azienda hanno costituito un presidio in piazza Garibaldi. La crisi fa paura

Siffert. Un paese in ansia

SIFFERT (MONTEFINO), L'ANSIA DEGLI OPERAI - Una verifica della situazione aziendale della Siffert di Montefino questa mattina al tavolo coordinato dal servizio Relazioni industriali della Provincia. L’incontro, finalizzato a stemperare il clima di tensione che si era instaurato tra le parti, è avvenuto tra la proprietà e la Rsa aziendale, assistita da Giampiero Daniele (Femca Cisl), alla presenza del sindaco di Montefino, Ernesto Piccari, e di Pierluigi Babbicola, funzionario del servizio preposto dell’Ente. Presenti pure le 21 maestranze dell’azienda che, in cassa integrazione straordinaria dallo scorso mese di febbraio, non percepiscono ancora la relativa integrazione salariale e che oggi hanno voluto manifestare tutta la loro preoccupazione costituendo un piccolo presidio in piazza Garibaldi.

L'AZIENDA: RIMARREMO MA LA CRISI C'E' - Confermata la volontà dei rappresentanti aziendali di consolidare la permanenza a Montefino dell’impresa lombarda, che produce pastiglie per freni e supporti per frizioni, pur ponendo l’accento sul perdurare di una congiuntura economica fortemente negativa.

 Redazione Independent

 

mercoledì 13 giugno 2012, 14:07

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
montefino
siffert
sindaco
piccari
sindacato
lavoratori
azienda
paese
presidio
crisi
impresa
pastiglie
freni
economica
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano