Sfrattato dalla casa popolare dopo l'arresto, accolto il ricorso

Il capofamiglia sta scontando una condanna a tre anni e due mesi. Il Comune di Martinsicuro lo aveva cacciato, ma ora il Tar gli ha riassegnato l'alloggio

 Sfrattato dalla casa popolare dopo l'arresto, accolto il ricorso

CASA POPOLARE, IL TAR ACCOGLIE IL RICORSO. Una famiglia di etnia rom era stata sfrattata dalla casa parcheggio del Comune di Martinsicuro, ma ora il Tar ha accolto il ricorso dell'avvocato della famiglia.

E' stato così annullato il provvedimento con il quale l'amministrazione aveva dichiarato inammissibile la richiesta di sanatoria avanzata dal nucleo famigliare per ottenere in via definitiva l'assegnazione dell'alloggio. Tutto nasceva dal fatto che il capofamiglia sta scontando una condanna definitiva a tre anni e due mesi per cumulo di pene; da qui la decisione del Comune di revocare l'assegnazione della casa popolare. Che ora, però, è stata riconsegnata dal Tar alla famiglia.

Redazione Teramo

venerdì 08 maggio 2015, 13:44

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
case
popolari
alloggi
martinsicuro
comune
cronaca
Cerca nel sito