Sequestrato il "Viceversa"

Giulianova. La discoteca chiusa dalla Procura di Teramo per schiamazzi e musica ad alto volume

Sequestrato il "Viceversa"

GIULIANOVA. SEQUESTRATA DISCOTECA "VICEVERSA". Da diversi mesi i cittadini residenti in via Turati a Giulianova avevano perso il sonno a causa degli schiamazzi e della musica ad alto volume proveniente dalla discoteca "Viceversa". La vicenda è poi finita in Procura, a Teramo, che ha delegato i Carabinieri della Stazione di Giulianova ad effettuare approfonditi accertamenti. Dai rilievi fonometrici, effettuati dall’ARTA, sono emersi valori decibel ben superiori a quelli previsti dalla Legge. I tecnici dell’ARTA hanno effettuato i rilevamenti in orari e tempi diversi, anche all’interno di alcune abitazioni della zona: ma il risultato è stato sempre lo stesso. Così, nel corso della mattinata , i militari della Stazione Carabinieri di Giulianova hanno sottoposto a sequestro preventivo tutta la struttura, in esecuzione di specifico decreto emesso dal G.I.P. del Tribunale di Teramo che ha concordato l’esito delle risultanze investigative acquisite dal personale operante.

ARRESTATO LATITANTE: ERA RICERCATO DA 4 ANNI. I Carabinieri della Stazione di Pineto, nel corso della serata dell'8 aprile, hanno arrestato M.D., 33enne, romeno, già noto per fatti di giustizia, latitante da ben quattro anni. Lo straniero è risultato destinatario di un provvedimento di cattura emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Arezzo, dovendo espiare 6 mesi di reclusione a seguito di condanna per possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi. Dopo le formalità di rito è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Teramo.

Redazione Independent

martedì 09 aprile 2013, 18:57

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
discoteca
viceversa
sequestrata
giulianova
via turati
notizie
Cerca nel sito

Identity