Sequestrata mezza tonnellata di pesce inquinato

Blitz della Capitaneria al Porto. Il pesce "non idoneo al consumo umano" era stato pescato nel fiume Pescara

Sequestrata mezza tonnellata di pesce inquinato

SEQUESTRATA MEZZA TONNELLATA DI PESCE INQUINATO. Una ingente quantità di pescato, oltre mezza tonnellata di cefali del tipo Mugil Cephalus e Mugil Auratus, è stata sequestrata dagli uomini della Capitaneria di Porto di Pescara. 

L’enorme quantità della specie ittica è stata ispezionare dagli Ispettori della vigilanza igienico sanitaria della USL, i quali hanno evidenziato la “non idoneità del pesce al consumo umano” perché pescatao nel bel mezzo delle acque del porto canale.

E’ certamente di particolare rilievo come l’operazione condotta ha evitato che l’ingente quantità di “pesce” fosse immessa illegalmente sul mercato per poi finire sulle tavole dei consumatori.

Redazione Independent

mercoledì 02 ottobre 2013, 19:50

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pesce
ittico
mugil cephalus
mugil auratus
porto
inquinato
pescara
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!