Se non a lui a chi?

Abruzzo Independent sostiene la campagna per assegnare il Nobel per la Pace a Mohamed Bouazizi. La Primavera araba è figlia del suo sangue coraggioso

Se non a lui a chi?

NOBEL PER LA PACE - Riceviamo e pubblichiamo, condividiamo in pieno e sosterremo con tutte le nostre forze la campagna promossa dall'agenzia’Agenpress affinché venga assegnato il 10 dicembre 2012 il Nobel per la Pace a Mohamed Bouazizi, datosi fuoco, perché la sua dignità di uomo libero e orgoglioso è stata calpestata, oltraggiata, offesa e umiliata dallo schiaffo di una mano sporca e putrida.

LE MOTIVAZIONI - "Come sono le mani di quei regimi - scrive Agenpress - che non rispettano un ragazzo di 26 anni, laureato e di belle speranze, che per guadagnarsi da vivere vendeva  frutta  con un banchetto abusivo. Unico sostentamento per la sua famiglia. Quella sporca e putrida mano, oltre allo schiaffo, gli confiscò anche il banchetto di frutta. E quel ragazzo non ha sopportato l’ultima mortificazione e con il suo gesto ha umiliato il Mondo intero, che non riesce a dare dignità agli onesti, speranza a chi l’ha persa, onorabilità a chi la cerca; ma è soltanto capace di dare medaglie a quegli uomini che puzzano del peggior tanfo: la corruzione".

CHI E' MOHAMED BOUAZIZI - Mohamed Bouazizi non si è fatto corrompere. La sua dignità l’ha cosparsa di benzina. Ha preferito bruciarla che renderla schiava al comando di quegli  uomini, che preferiscono camuffare il loro cattivo odore con pregiati profumi. Non esiste al mondo un profumo che possa coprire il loro fetore. Il tuo gesto ha infiammato il Cuore del Nord Africa e il Sole ha smesso di riscaldare quelle anime dannate che hanno ridotto la speranza dei Popoli, nella disperazione degli Uomini. Il Nobel  per la Pace a te perché sei ancora vivo. Mentre muore chi legge le sentenze avvalendosi soltanto delle proprie certezze. Muore chi non risponde, chi è sempre dietro la porta. Muore chi ha soltanto una ferita. Chi è servo, chi guarda, chi indietreggia, chi dimentica. Mentre non muore colui che cerca la Pace. Chi ha saputo indossare, non abiti  firmati, ma gli stracci della vita come Te; che  per primo ti sei accorto che il potere di Pochi non può decidere il destino di Tanti. Questo articolo non verrà più rimosso dalle nostre pagine fino a quando Mohamed Bouazizi, non ottenga il Nobel per la Pace. Se non a lui a chi…. Se non a lui ….a tutti quei ragazzi che hanno colorato la Primavera Araba con il loro sangue.

Red. Independent

domenica 08 gennaio 2012, 11:46

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
nobel
pace
mohamed bouazizi
egitto
africa
nobel pace
banchetto frutta
primavera araba
campagna
sangue
Cerca nel sito