Sciopero alla Sevel e Magneti Marelli per protesta contro l'ennesima morte sul lavoro

Fabrizio Greco, operaio FCA, e' morto a soli 40 anni nello stabilimento di Piedimonte San Germano di Cassino schiacciato da una pressa a freddo bloccata

Sciopero alla Sevel e Magneti Marelli per protesta contro l'ennesima morte sul lavoro

SCIOPERO ALLA SEVEL PER PROTESTA CONTRO L'ENNESIMA MORTE BIANCA. La morte di Fabrizio Greco nello stabilimento FCA di Piedimonte San Germano di Cassino, a soli 40 anni, ha scatenato la protesta dei lavoratori del gruppo. Per la giornata odierna sono state indette due ore di sciopero per chiedere piu' sicurezza e controlli. 

"Una tragedia inaccettabile in un luogo di lavoro mentre svolgeva la sua attività lavorativa - sottolineano la Fiom Cgil Abruzzo e Molise, Fiom di Chieti e le Rsa della Sevel. Esprimiamo cordoglio e vicinanza ai familiari della vittima chiedendo ancora una volta alle imprese di mettere al primo posto la sicurezza e a tutte le istituzioni più vigilanza sul rispetto delle norme della sicurezza".

La Fiom Abruzzo e Molise ha di conseguenza proclamato due ore di sciopero da articolarsi negli stabilimenti Fca Sevel di Atessa, Magneti Marelli di Sulmona ed Fca di Termoli.

Alla Sevel lo sciopero avrà la seguente articolazione: primo turno di lavoro di giovedì 3 ottobre, dalle 12 alle 14; secondo turno dalle 20 alle 22; terzo turno del 4 ottobre dalle ore 4 alle 6. 

Redazione Independent

giovedì 03 ottobre 2019, 01:37

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
sciopero
sevel
morto
incidente
lavoro
sindacato
fabrizio greco
cassino
Cerca nel sito